SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Primi riscontri dai controlli effettuati dalla Questura per la sicurezza delle strade. Nella notte tra il 19 e il 20 giugno sono stati svolti i servizi di controllo straordinari del territorio anche con l’utilizzo di nuove metodologie di accertamento per la guida in stato di alterazione da assunzione di sostanze stupefacenti sul lungomare di San Benedetto del Tronto.

Il posto di controllo della Polizia di Stato è stato effettuato durante tutta la nottata dall’una alle sei con l’impiego di quattro pattuglie della Polizia Stradale, personale della Questura e l’ausilio fondamentale del Medico della Polizia di Stato che ha operato in una apposita sala medica allestita su camper.

Nel corso del servizio sono stati ottenuti i seguenti risultati. Sono state sottoposte al controllo alcolemico 165 persone, di cui quattro sono risultate positive tre con tassi compresi tra 0,8 e 1,5 Gr/l. Sono state sottoposte al controllo per l’assunzione di stupefacenti quattro persone di cui una è risultata positiva all’uso di cocaina. Conseguentemente ai controlli sono state contestate tre violazioni dell’art.186 comma 2° del C.D.S. e n° 1 ex art.187 comma 1° del C.d.S. con conseguente ritiro di quattro patenti ed un totale di 40 punti decurtati.  Anche in relazione al luogo di effettuazione dei servizi e all’orario la maggioranza delle persone controllate ricade nella fascia di età compresa tra i 23 e i 32 anni.

Alla persona positiva alla cocaina, dell’età di 39 anni, è stato anche rilevato un valore pari a 1,08 g/l di alcol nel sangue. Risulta assolutamente evidente che la stessa si era messa alla guida in condizioni assolutamente proibitive derivanti dall’effetto combinato di stupefacente ed alcol costituendo un gravissimo pericolo per la propria incolumità e quella di altre persone.

E’ stato annotato inoltre una scarsa percezione nei giovani del pericolo derivante dalla guida sotto l’influsso dell’alcol. Durante i controlli della notte scorsa, è stata fermata un’autovettura con a bordo cinque ragazze dell’età compresa tra i 20 ed 25 anni, oltre alla conducente che è risultata positiva all’alcol test (con conseguente ritiro della patente) anche tutte le altre sono risultate positive e non erano in condizione rientrare a casa alla guida del veicolo. Sono state quindi contattate telefonicamente dalle ragazze fermate altre cinque amiche che erano in un locale vicino al posto di controllo. Anche queste sottoposte ad alcol test sono risultate positive e l’intera comitiva è stata quindi fermata nell’impossibilità a rimettersi alla guida. Il gruppo di amiche è stato quindi costretto a chiamare a casa il fratello maggiore di una di loro che ha dovuto fare da “autista” per tutte. I controlli saranno ripetuti nelle prossime settimane.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 4.967 volte, 1 oggi)