SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nata nel 1985, la Cogese festeggia trent’anni di nuoto, successi, vittorie, eventi, manifestazioni, gare, ma soprattutto divertimento, perché è questa la caratteristica fondamentale e imprescindibile dello sport, quella che permette agli atleti di avere una carriera duratura: “Uno degli scopi della Cogese è proprio quello di far sì che non si smetta mai di fare sport” – dice Fabio Eleuteri, socio fondatore e Presidente dal 2007 – “Ed è dunque fondamentale non perdere di vista gli aspetti ludici dell’attività sportiva, oltre che, ovviamente, quelli più prettamente tecnici”. Tra gli altri obiettivi: educare alla vita attraverso lo sport; trasmettere la grinta e la tenacia necessarie per non mollare; esortare i ragazzi a un approccio sano e genuino alle competizioni, facendo capire loro che vincere è importante, ma ciò che conta davvero è cercare sempre di migliorarsi, prendere coscienza di sé e delle proprie potenzialità e dare il massimo.

L’agonismo costituisce una parte essenziale della Cogese, che ha nello juniores Lorenzo Cartone il suo nuotatore di punta: “È un atleta di ottimo livello, tra i primi in Italia nella sua categoria – sottolinea Fabio Eleuteri – È diventato Campione regionale assoluto nei 50 metri stile libero e nei 50 metri farfalla e nel suo palmarès vanta diverse partecipazioni ai Campionati italiani di categoria e ai Campionati italiani assoluti. Lo scorso dicembre ha preso parte al Grand Prix Italia di Viareggio, nonché ai Campionati italiani assoluti invernali, e pochi giorni fa al Trofeo Sette Colli, un importantissimo appuntamento internazionale”. Lorenzo Cartone rappresenta dunque una promessa del nuoto italiano, nonché una grande soddisfazione per il settore agonistico della Cogese, affidato ad Alberto Fioravanti, responsabile degli esordienti e dei master, e a Walter Coccia, allenatore capo e preparatore dei giovani e dei master, nonché direttore didattico della scuola nuoto, scuola federale riconosciuta dalla Federazione Italiana Nuoto (FIN) e vero e proprio cuore della Cogese. È grazie ad essa che viene finanziata l’attività agonistica e che la Cogese si è radicata così a fondo sul territorio, richiamando a sé un elevato numero di utenti e abbinando quantità e qualità. Le coordinatrici della scuola nuoto, che si avvale del lavoro e della professionalità di numerosi istruttori e istruttrici, sono Sonia Cava, Claudia Rossetti e Monia Capriotti.

Tanti sono i corsi e le possibilità offerti dalla Cogese nella piscina comunale “Primo Gregori” di San Benedetto del Tronto e non solo: oltre alla scuola nuoto per bambini ed adulti, l’acqua baby per i bambini da 0 a 3 anni, l’acquagym, il nuoto per salvamento, la scuola nuoto per disabili, il nuoto propaganda, il centro estivo AquaCamp. Quest’ultimo, in particolare, riscuote ogni anno un notevole successo: “L’AquaCamp è tutto incentrato sull’acqua” – spiega il Presidente – I partecipanti vengono divisi in due gruppi, che si alternano nelle due attività previste dal centro estivo: la lezione di nuoto e il bagno al mare con attività ludiche e ricreative”. La Cogese mette inoltre a disposizione gli insegnanti per i corsi di ginnastica dolce organizzati dalla casa di riposo per anziani Centro Sociale Primavera. Ormai tradizionale è il saggio di fine anno Batto 5 anch’io, giunto alla sua sesta edizione e realizzatosi quest’anno in due diverse giornate, così da agevolare lo svolgimento delle attività e l’affluenza del pubblico: “Sono stati due giorni di festa, che hanno coinvolto sia gli iscritti che lo staff della Cogese con giochi ed esibizioni nella vasca piccola e in quella grande e hanno, come ogni volta, creato un clima di allegria ed entusiasmo, dando risalto alle caratteristiche che da sempre contraddistinguono il Pianeta Cogese”.

Ad arricchire il calendario degli eventi contribuiscono le lezioni speciali, come, per esempio, quella di ZumbacQua, tenutasi, sotto la guida della maestra Erika Coccia, lo scorso 18 aprile nella piscina comunale “Primo Gregori”, che rappresenta lo storico scenario degli allenamenti e delle iniziative della Cogese ed è sempre pronta a lasciarsi invadere da ondate di sport, gioia e musica.

Non mancano le promozioni e i progetti diretti a favorire l’avvicinamento al nuoto e allo sport in generale, da ultimo quella presentata in occasione del trentennale, rivolta a tutti coloro che non hanno mai fatto parte del Pianeta Cogese e che magari non sono mai nemmeno entrati in una piscina. Di estrema importanza per la pubblicità e la diffusione delle attività e delle manifestazioni a marchio Cogese sono i social network, che richiedono certamente dedizione, ma che sono fondamentali per interagire con il pubblico e tenerlo sempre informato.

La Cogese costituisce dunque una realtà consolidata, un pilastro, dello sport e del nuoto locale, con i suoi numerosi anni di attività, le offerte variegate, le iniziative belle e costruttive, la passione e l’impegno profusi da tutti i membri dell’organico, l’entusiasmo, la concezione genuina dell’agonismo, la spinta a fare sempre meglio e a non arrendersi mai, nella vita come in vasca.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.299 volte, 1 oggi)