SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La sottoscrizione lanciata dal sambenedettese Pietro Canducci e poi appoggiata dal giornalista Pier Paolo Flammini di Riviera Oggi, al fine di sensibilizzare le istituzioni comunali ed evitare, in futuro, di ospitare spettacoli circensi con animali, ha raggiunto, ad oggi, mercoledì 18 giugno, quasi 800 firme: un risultato eccezionale considerato il fatto che ci si sta muovendo solo on line.

Per la buona riuscita della petizione è fondamentale inviare le mail alla casella noalcircoanimalisbt@gmail.com, accompagnando la lettera con la semplice frase “Sono contrario che San Benedetto ospiti il circo degli animali”, il proprio nome e cognome.

Quello che attualmente è stato raggiunto è un numero altissimo, che ha avuto una nuova impennata negli ultimi giorni e che ha convinto gli organizzatori a prolungare di qualche giorno, fino a domenica 21 giugno, la raccolta di adesioni (tra l’altro la pagina Facebook No Al Circo degli Animali ha raggiunto i 3.458 “fans”).

Con il lancio dell’iniziativa vi sono stati ulteriori approfondimenti informativi con associazioni a difesa degli animali operanti nel territorio e singoli cittadini sensibili al tema; ad esempio è emerso che non solo in alcune nazioni il circo degli animali è stato vietato, ma che in Italia vi sono molti Comuni che hanno posto importanti restrizioni e anche divieti a tale pratica.

Questi temi saranno poi posti all’attenzione della pubblica opinione e della politica sambenedettese nel corso di una conferenza stampa che sarà organizzata non appena terminerà la raccolta di adesioni. Per questo è importante, in questi ultimi giorni, un ulteriore sforzo per tentare di arrivare alla soglia delle mille adesioni, che rappresenterebbero un traguardo importantissimo e un peso notevole per rafforzare questa battaglia ideale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 425 volte, 1 oggi)