TABELLINO DI SERPENTARA BELLEGRA OLEVANO-MONTICELLI 3-2 (1°T. 1-2)
SERPENTARA BELLEGRA OLEVANO: Ivan Petrucci, Brasiello, Ruben De Santis, Luca Rubino, Daniele Rocchi (74’Morici), Scotto Di Clemente, Emiliano Dominici, Empoli, Gianluca Maione (85′ Stefano Mattei), Barile e Yuri Fazi. A disposizione: Generoso, Taglietti, Petrangeli, Spaziani e Carpentieri. Allenatore: Fabio Lucidi
MONTICELLI: Vittorio Calvaresi, Domenico Poli, Fabio Monaco, Sosi, Adamoli (91’Grilli), Alijevic, Andrea Petrucci, Battilana (60’Filipponi), Claudio Cacciatori, Gesuè (56’Federico Traini) e Rega. A disposizione: Pompei, Cinesi, Gianluca Carboni e Funari . Allenatore: Nico Stallone
Arbitro: Alessandro Di Graci di Como, coadiuvato dagli assistenti: Michele Pizzi e Leonardo De Palma, entrambi di Termoli (Campobasso).
Reti: 24′ Rega (M), 27’Andrea Petrucci (M), 46′ p.t. Brasiello (S.B.O.), 52′ Fazi (S.B.O.) su rigore, 64′ Rocchi (S.B.O.).
Espulsi: alla fine del 1° tempo durante l’intervallo sono stati allontanati il dirigente Sancamillo (S.B.O.) per aver rivolto espressioni ingiuriose al tecnico Stallone (M) e lo stesso Stallone per aver risposto con espressioni offensive al già citato dirigente ed all’86’Rega (M) per aver colpito con uno schiaffo al volto un giocatore del Serpentara.
Ammoniti: Adamoli (M), Sosi (M), Dominici (S.B.O.), Rubino (S.B.O.), Morici (S.B.O.), Brasiello (S.B.O.) e Monaco (M).
Angoli: 3-6
Recuperi:2’+5′.
Curiosità: Finale di ritorno (dei Play Off Nazionali) giocata sul neutro “Fausto Cecconi” di Monterotondo (Roma) e a porte chiuse visto decisioni del giudice sportivo (che ha inflitto al Serpentara 5 turni in campo neutro e a porte chiuse) dopo i fatti accaduti nella semifinale (di ritorno) Serpentara-Paterno giocata a Genazzano (Roma).
Note: il Monticelli calcio ha giocato con il lutto al braccio per la scomparsa in settimana del nonno del suo centrocampista Giorgio Battilana.

MONTEROTONDO (ROMA)-Sfuma sul campo, almeno per ora salvo eventuale ripescaggio (comunque molto probabile) il sogno promozione del Monticelli sconfitto 3-2 dal Serpentara Bellegra Olevano nella finale di ritorno dei Play Off Nazionali d’Eccellenza, giocata sul neutro di Monterotondo e a porte chiuse. La squadra di Stallone era andata avanti di 2 reti chiudendo prima frazione sull’1-2 e dunque con la virtuale conquista della Serie D. Ma poi nella ripresa la formazione romana guidata da Fabio Lucidi ha completato la rimonta, sfruttando anche un dubbio rigore (che è valso il momentaneo 2-2, risultato che ancora dava la promozione al Monticelli), ottenendo la promozione in serie D, così come Castellazzo Bormida, Fezzanese, Nardò, Ravenna, Varesina e Vibonese.

LA CRONACA:
Al 16′ calcio d’angolo pericoloso per il Monticelli, la sfera attraversa tutta l’area di rigore senza che però nessuno possa intervenire
al 18′, risposta dei romani: bella conclusione dalla lunga distanza di Rocchi, con il portiere ascolano Calvaresi che blocca in 2 tempi
Al 20′ grande occasione per il Monticelli. Andrea Petrucci crossa bene dalla destra ma Rega non arriva per un pelo sul pallone.

Al 24′ Monticelli in vantaggio: Andrea Petrucci si beve 2 avversari sulla destra e mette in mezzo all’area per Rega che da due passi stoppa la sfera e la infila in rete, 0-1.
Al 27′ arriva il raddoppio del Monticelli: Alijevic ruba palla a centrocampo, e lancia in diagonale lo scatenato Andrea Petrucci che fa ribalzare il pallone e con un potente collo sinistro fulmina l’estremo del Serpentara Ivan Petrucci, 0-2.

Al 29′ Monticelli ad un passo dal tris: corner dell’onnipresente Andrea Petrucci e colpo di testa di Adamoli che termina di pochissimo sul fondo
Al 45′ ancora Monticelli ad un passo dalla 3a rete: sugli sviluppi di un corner Cacciatori calcia a botta sicura ma Maione salva sulla linea di porta
ma in realtà la sfera aveva oltrepassato la linea e dunque era gol.

Un minuto dopo (46′), nel 1° dei 2 minuti di recupero della prima frazione beffa delle beffe per gli ascolani, il Serpentara riapre a sorpresa la gara: grande azione di Yuri Fazi che entra in area dalla sinistra e serve Brasielloche a porta vuota infila in rete il gol dell’1-2, punteggio con cui si chiude il 1° tempo.

La ripresa inizia dopo l’allontanamento avvenuto nell’intervallo del dirigente del Serpentara Sancamillo e dell’allenatore del Monticelli Stallone, per uno scambio di insulti tra loro al rientro negli spogliatoi.

Al 60′ l’estremo Calvaresi salva il Monticelli su un colpo di testa di Rocchi diventato il centravanti aggiunto del Serpentara.

Al 52′ il Serpentara agguanta il pari: Barile viene atterrato in area sugli sviluppi di una mischia durante un calcio d’angolo, il direttore di gara concede un rigore sembrato dubbio.
Va sul dischetto Fazi che trasforma riportando l’incontro in parità: 2-2.

Al 64′ la squadra romana completa la rimonta, portandosi in vantaggio: Rocchi ribadisce in rete un tiro-cross di Barile, 3-2.

Al 72’Cacciatori calcia direttamente in porta una punizione dal limite dell’area, ma la sfera termina alta sopra la traversa.

All’83’conclusione potente dalla distanza del neo entrato Filipponi che termina di poco alta sopra la traversa
Un minuto dopo (84′) pericolo creato dal Serpentara: su corner di Fazi arriva Maione che di testa mette fuori di poco
All’86’ il Monticelli resta in 10 uomini per l’espulsione di Rega in seguito ad uno schiaffo al volto rifilato ad un avversario.

Al 93′ occasionissima per il Monticelli: sugli sviluppi di una punizione la sfera arriva ad Andrea Petrucci che calcia in porta, non inquadrando di poco lo specchio.
Dopo 5 minuti di recupero termina la gara. fa festa il Serpentara che approda in Serie D, mentre il Monticelli spera come già detto sopra nel ripescaggio.

Risultati Semifinali Play Off Nazionali d’Eccellenza andata (17 maggio) e ritorno (24 maggio) :

Castellazzo Bormida (Eccellenza Piemonte e Valle d’Aosta Girone B)-Sankt Georgen (Trentino Alto Adige) 0-1 e 2-1 (fa la differenza per il Castellazzo Bormida il gol in + segnato fuori casa)
Villa d’Almè Valbrembana (Lombardia Girone B)-Città di Baveno (Piemonte e Valle d’Aosta Girone A) 3-0 e 2-1

Liventina (Veneto Girone B)-Darfo Boario (Lombardia Girone C) 1-0 e 0-1 D.T.S. , 4-3 D.C.R.
Varesina (Lombardia Girone A)-Cjarlins Muzane (Friuli Venezia Giulia) 3-1 e 3-2

Adriese (Veneto Girone A)- Fezzanese (Liguria) 0-0 e 0-0 D.T.S., 3-5 D.C.R.
Sporting Città di Fiumicino (Lazio Girone A)-Rignanese (Toscana Girone B) 2-1 e 0-4

Todi (Umbria)-Monticelli (Marche) 1-0 (65’Tascini) e 0-2 (18’Cacciatori, 93’Alijevic. Al 69′ espulso Cascianelli del Todi, rosso diretto per gioco falloso)
Paterno (Abruzzo)-Serpentara Bellegra Olevano (Lazio Girone B) 3-1 (8’il portiere Mario Di Girolamo su rinvio, 47’Orlando Aquino, 55’Fazi [S.B.], 90’Orlando Aquino) e 0-5 (47’p.t. Fazi su rigore, 65′ Barile, 74’Pietrangeli su rigore, 80′ Fazi, 91’Rocchi. Espulsi tutti nelle fila del Paterno: al 53’Albertazzi per doppia ammonizione, al 74’Celli, anch’esso per doppia ammonizione e poi successivamente direttamente dalla panchina il portiere di riserva Fegatilli per proteste condite da espressioni offensive all’indirizzo della terna arbitrale)

Ghivizzano (Toscana Girone A)-Castiadas (Sardegna) 1-1 e 2-2 (fa la differenza per il Ghivizzano il gol in + segnato fuori casa)
Ravenna (Emilia Romagna Girone B)– San Michelese (Emilia Romagna Girone A) 4-0 ed 1-1

Real Metapontino (Basilicata)-Gioventù Calcio Dauna (Molise) 2-1 ed 1-1
Vibonese (Calabria)-Sessana (Campania Girone A) 0-0 ed 1-0 D.T.S.

Mazara (Sicilia Girone A)- Nardò (Puglia) 2-2 e 0-0 (fanno la differenza per il Nardò i 2 gol segnati fuori casa)
Sant’Agnello (Campania Girone B)-Città di Scordia (Sicilia Girone B) 1-2 ed 1-3

D.T.S.= Dopo Tempi Supplementari
D.C.R.= Dopo Calci Rigore
In neretto le 14 squadre approdate alle 7 finali.

Risultati Finali d’andata Play Off Nazionali del 7 giugno 2015:

Villa d’Almè Valbrembana (Eccellenza Lombardia Girone B)-Castellazzo Bormida (Piemonte e Valle d’Aosta Girone B) 1-2

Varesina (Lombardia Girone A)-Liventina (Veneto Girone B) 3-3

Fezzanese (Liguria)-Rignanese (Toscana Girone B) 3-0

Monticelli (Marche)-Serpentara Bellegra Olevano (Lazio Girone B) 1-1 (50’Barile [S.B.O.], 58’Filiaggi [M]. Sempre al 58′ espulso lo stesso Filiaggi del Monticelli per doppia ammonizione, il 2° cartellino giallo lo ha rimediato dopo essersi tolto la maglia per esultare al gol del pari)

Ghivizzano (Toscana Girone A)-Ravenna (Emilia Romagna Girone B) 1-2

Vibonese (Calabria)-Real Metapontino (Basilicata) 0-0

Città di Scordia (Sicilia Girone B)-Nardò (Puglia) 0-3

Risultati Finali di ritorno Play Off Nazionali del 14 giugno 2015:

Castellazzo Bormida (Piemonte e Valle d’Aosta Girone B)-Villa d’Almè Valbrembana (Eccellenza Lombardia Girone B) 0-1

Liventina (Veneto Girone B)-Varesina (Lombardia Girone A) 2-5

Rignanese (Toscana Girone B) –Fezzanese (Liguria) 0-2

Serpentara Bellegra Olevano (Lazio Girone B)-Monticelli (Marche) (Gara giocata sul neutro di Monterotondo [Roma] e a porte chiuse) 3-2 (24’Rega [M], 27’Andrea Petrucci [M], 46’p.t. Brasiello, 52′ Yuri Fazi su rigore, 64’Rocchi. Espulsi: alla fine del 1° tempo durante l’intervallo il dirigente del Serpentara Sancamillo per aver rivolto espressioni ingiuriose al tecnico del Monticelli Stallone e lo stesso Stallone per aver risposto con espressioni offensive al già citato dirigente romano ed all’86’Rega del Monticelli per aver colpito con uno schiaffo al volto un giocatore del Serpentara)

Ravenna (Emilia Romagna Girone B)-Ghivizzano (Toscana Girone A) 2-0

Real Metapontino (Basilicata)-Vibonese (Calabria) 1-1

Nardò (Puglia)-Città di Scordia (Sicilia Girone B) 2-0

In neretto le 7 squadre vincitrici dei Play Off Nazionali e dunque promosse in Serie D.

ALBO D’ORO PLAY OFF NAZIONALI D’ECCELLENZA:
1993/94 (Esordio dei Play Off Nazionali che davano inizialmente solo 3 promozioni in Serie D) : Comprensorio Puteolano (Eccellenza Campania Girone A), Osimana (Marche) e Pievigina (Veneto Girone B) ;
1994/95 (da questa stagione in poi diventano 7 le promozioni date dai Play Off Nazionali): Adriese (Eccellenza Veneto Girone A), Asti (Piemonte e Valle d’Aosta Girone A), Montichiari (Lombardia Girone B), Sancataldese (Sicilia Girone A), Silana (Calabria), Terzigno (Campania Girone A) e Vis Stella (Marche) ;
1995/96: Aglianese (Eccellenza Toscana Girone A), Casale (Piemonte e Valle d’Aosta Girone B), Patti (Sicilia Girone A), Pordenone (Friuli Venezia Giulia), San Giacomo Interamnia (Molise) che poi però rinuncia alla Serie D, Sanità Napoli (Campania Girone A) e Tecnoleno (Lombardia Girone B);
1996/97: Boys Caivanese (Eccellenza Campania Girone A), Grassina (Toscana Girone B), Rieti (Lazio Girone A), Santarcangiolese (Emilia Romagna Girone B), Rutigliano (Puglia), Schio (Veneto Girone A) e Valenzana (Piemonte e Valle d’Aosta Girone B);
1997/98: Barletta (Eccellenza Puglia), Grosseto (Toscana Girone A), Guanzatese (Lombardia Girone A), Monselice (Veneto Girone A), Palmese (Campania Girone B), Sant’Angelo 1907 (Lombardia Girone B) e Tivoli (Lazio Girone A);
1998/99: Borgomanero (Eccellenza Piemonte e Valle d’Aosta Girone A), Castrense (Lazio Girone A) che poi nell’estate 2011 si è fusa con la Viterbese dando vita all’attuale Viterbese Castrense, Fiorano (Emilia Romagna Girone A), Fucecchio (Toscana Girone A), Manfredonia (Puglia), Ottaviano (Campania Girone A) e Rodengo Saiano (Lombardia Girone C);
1999/00: Arbus (Eccellenza Sardegna), Belluno (Veneto Girone B), Bra (Piemonte e Valle d’Aosta Girone B), Brindisi (Puglia), Cesi (Umbria), Palmanova (Friuli Venezia Giulia) e Real Marcianise (Campania Girone B) ;
2000/01: Cascina (Eccellenza Toscana Girone A), Ebolitana (Campania Girone B), Guanzatese (Lombardia Girone A), Manduria (Puglia), Pozzuolo (Friuli Venezia Giulia), Usmate (Lombardia Girone B) e Val di Sangro (Abruzzo);
2001/02: Carpi (Eccellenza Emilia Romagna Girone A), Guidonia Villanova (Lazio Girone A), Noicattaro (Puglia), Pomigliano Est (Campania Girone A), Real Cesate Saronno (Lombardia Girone A) squadra da non confondere col famoso Saronno calcio che si è sciolto nel 2011, Rovigo (Veneto Girone A) e Sangiustese (Marche);
2002/03: Adernò (Eccellenza Sicilia Girone B), Carpenedolo (Lombardia Girone C), Casteggio Broni (Lombardia Girone A), Grottammare (Marche), Isola Liri (Lazio Girone B), Nuova Avezzano (Abruzzo) e Sestese (Toscana Girone B);
2003/04: Alcamo (Eccellenza Sicilia Girone A), Chiari (Lombardia Girone C), Emme Mezzolara (Emilia Romagna Girone B), Forcoli (Toscana Girone A), Solofra (Campania Girone B), Spes Mentana (Lazio Girone A) e Venegono (Lombardia Girone A);
2004/05: Brindisi (Eccellenza Puglia), Meletolese (Emilia Romagna Girone A), Montenero (Molise), Penne (Abruzzo), Rivignano (Friuli Venezia Giulia), Tritium (Lombardia Girone B) e Virtus Villa (Emilia Romagna Girone B) che poi la stagione successiva ha cambiato nome diventando Verucchio;
2005/06: Acicatena (Eccellenza Sicilia Girone A), Castrovillari (Calabria), Civitavecchiese (Lazio Girone A), Forte dei Marmi (Toscana Girone A), La Nuova Piovese (Veneto Girone A), Pescina Valle del Giovenco (Abruzzo) e Sarzanese (Liguria);
2006/07: Ba.Se.96 Seveso (Eccellenza Lombardia Girone B), Cynthia (Lazio Girone B), Gragnano (Campania Girone B), Novese (Piemonte e Valle d’Aosta Girone B), Quarto (Campania Girone A), Scandicci (Toscana Girone B) e Vis Torgiano (Umbria);
2007/08: Albignasego (Eccellenza Veneto Girone A), Boville Ernica (Lazio Girone B), Casoli (Abruzzo), Suzzara (Lombardia Girone C), Trapani (Sicilia Girone A), SC Palazzolo (Sicilia Girone B) e San Gimignano(Toscana Girone A);
2008/09: Aquanera (Eccellenza Piemonte e Valle d’Aosta Girone B), Cantù San Paolo (Lombardia Girone B), F.C. Latina (Lazio Girone A ) poi fusa con la Virtus Latina che era giunta 1a nell’Eccellenza Lazio Girone B, fusione che diede vita all’attuale Unione Sportiva Latina che milita ora in Serie B, Ostuni (Puglia), Palazzolo (Lombardia Girone C), Rossanese (Calabria) e Selargius (Sardegna);
2009/10: Anzio Lavinio (Eccellenza Lazio Girone A), Caperanese (Liguria), Castglione Savoia (Lombardia Girone C), Cesenatico (Emilia Romagna Girone B), Ebolitana (Campania Girone B), Fortis Trani (Puglia) e Kras Repen (Friuli Venezia Giulia);
2010/11: Giorgione (Eccellenza Veneto Girone B), Internapoli Camaldoli (Campania Girone A), P.R.O. Imperia (Liguria), Sansovino (Toscana Girone B), Sarnese (Campania Girone B), Trestina (Umbria) e Vis Pesaro (Marche) ;
2011/12: Casacacastalda (Eccellenza Umbria), Città de la Cava (Campania Girone B), Città di Messina (Sicilia Girone B), Lupa Frascati (Lazio Girone B), Massese (Toscana Girone A), Real Vicenza (Veneto Girone A) da non confondere col + famoso Vicenza calcio e Trento (Trentino Alto Adige) ;
2012/13: Imolese (Eccellenza Emilia Romagna Girone B), Manfredonia (Puglia), Montegranaro (Marche) poi fusosi con la Fermana vincitrice quell’anno della Coppa Italia Dilettanti e dunque anch’essa promossa in Serie D, Pro Donero (Piemonte e Valle d’Aosta Girone B), Terracina (Lazio Girone B), Thermal Abano Teolo (Veneto Girone A) e Torrecuso (Campania Girone B) ;
2013/14: Abano (Eccellenza Veneto Girone A), Castelfidardo (Marche), Fidelis Andria (Puglia), Kras Repen (Friuli Venezia Giulia), Real Trentinara o Sarnese (Campania Girone B) che dir si voglia, San Giovanni Valdarno (Toscana Girone B) e Sporting Bellinzago (Piemonte e Valle d’Aosta Girone A);
2014/15: Castellazzo Bormida (Eccellenza Piemonte e Valle d’Aosta Girone B), Fezzanese (Liguria), Nardò (Puglia), Ravenna (Emilia Romagna Girone B), Serpentara Bellegra Olevano (Lazio Girone B), Varesina (Lombardia Girone A) e Vibonese (Calabria).

Elenco delle squadre marchigiane promosse dall’Eccellenza in Serie D senza aver vinto il campionato ma tramite ripescaggi o vittorie in Coppa Italia Dilettanti e Play Off Nazionali:
1993/94: Osimana (Ha vinto una delle 3 finali dei Play Off Nazionali);
1994/95: Vis Stella (ha vinto una delle 7 finali dei Play Off Nazionali);
1995/96: Montegranaro (Ripescaggio avvenuto dopo aver perso una delle 7 finali dei Play Off Nazionali) ;
2001/02: Sangiustese (ha vinto una delle 7 finali dei Play Off Nazionali);
2002/03: Grottammare (ha vinto una delle 7 finali dei Play Off Nazionali);
2008/09: Civitanovese (ripescaggio avvenuto dopo aver perso una delle 7 finali dei Play Off Nazionali) ;
2009/10: Jesina (ripescaggio avvenuto dopo aver perso una delle 7 finali dei Play Off Nazionali);
2010/11: Vis Pesaro (ha vinto una delle 7 finali dei Play Off Nazionali);
2012/13: Fermana (vincitrice Coppa Italia Dilettanti) e Montegranaro Provincia Fermana (ha vinto una della 7 finali dei Play Off Nazionali), squadre che poi nell’estate proprio di quel 2013 si sono fuse formando un’unica realtà: l’attuale Fermana Football Club che milita in serie D Girone F;
2013/14: Castelfidardo (ha vinto una delle 7 finali dei Play Off Nazionali).

VINCITORI CAMPIONATI D’ECCELLENZA:

Ecco il quadro Nazionale aggiornato di tutte le squadre che hanno vinto i propri campionati regionali d’Eccellenza e sono dunque approdate in Serie D:
Abruzzo : Avezzano
Basilicata: Az Picerno
Calabria: Palmese
Campania: Turris (detta anche Miano) (Nel Girone A) e Libertas Stabia (meglio conosciuta come Gragnano) (Nel Girone B )
Emilia Romagna: Lentigione (Girone A) e Sammaurese (Girone B)
Friuli Venezia Giulia: Monfalcone
Lazio: Trastevere (Girone A) ed Albalonga (Girone B )
Liguria: Ligorna
Lombardia (unica regione che ha tre gironi d’Eccellenza): Bustese (Girone A), Alzano Cene (Girone B) e Grumellese (Girone C)
Marche:Folgore Falerone Montegranaro
Molise: Isernia
Piemonte e Valle D’Aosta (unica regione che non ha un proprio girone d’Eccellenza): Gozzano (Girone A) e Pinerolo (Girone B)
Puglia: Virtus Francavilla °
Sardegna: Muravera
Sicilia: Marsala (Girone A ) e Siracusa (Girone B)
Toscana: Viareggio (Girone A) e Valdinievole Montecatini(Girone B).
Trentino Alto Adige: Levico Terme
Umbria: Città di Castello
Veneto: Campodasergo (Girone A) e Calvi Noale (Girone B).
In neretto le squadre promosse in serie D.
°= Ha vinto anche la Coppa Italia Dilettanti.
A queste squadre sopra citate nei rispettivi Gironi di Serie D dove verranno inserite si aggiungono le 7 vincitrici dei play off Nazionali (Castellazzo Bormida, Fezzanese, Nardò, Ravenna, Serpentara Bellegra Olevano, Varesina e Vibonese) d’Eccellenza ed il Lanusei (come migliore semifinalista della Coppa Italia Dilettanti, visto che le 2 finaliste e l’altra semifinalista hanno tutte vinto il proprio campionato ottenendo già la promozione in Serie D).

RIEPILOGO CLASSIFICA FINALE ECCELLENZA MARCHE 2014/15: Folgore Falerone Montegranaro * 55, Monticelli @@ e Tolentino @ 53, Vismara @ 51, Montegiorgio @ 49, Corridonia 43, Atletico Gallo Colbordolo e Biagio Nazzaro Chiaravalle 42, Porto d’Ascoli 41, Grottammare 39, Urbania 35, Atletico Alma °^ 34, Trodica ° 32, Vigor Senigallia °^ 31, Forsempronese ° 26, Portorecanati ^ 15.
*= Promossa in Serie D avendo vinto il Campionato.
@= Hanno disputato Play Off.
@@= Ha vinto i Play Off approdando a quelli Nazionali.
°= Hanno disputato Play Out.
°^= Retrocesse in Promozione Marche dopo i Play Out
^= Retrocesso direttamente in Promozione Marche.

VERDETTI
Folgore Falerone Montegranaro promossa in Serie D.

ALBO D’ORO ECCELLENZA MARCHE:
1991/92: Nuova Maceratese; 1992/93 : Tolentino ; 1993/94 : Nuova Jesi (Jesina) ; 1994/95: Sambenedettese ; 1995/96: Lucrezia ; 1996/97: Urbania ; 1997/98 : Monturanese ; 1998/99: Civitanovese ; 1999/00: Real Montecchio ; 2000/01: Cagliese ; 2001/02 : Truentina Castel di Lama ; 2002/03: Imab Urbino ; 2003/04: Pergolese ; 2004/05: Maceratese ; 2005/06: Centobuchi ; 2006/07: Recanatese ; 2007/08: Elpidiense Cascinare ; 2008/09: Bikkembergs Fossombrone (poi divenuta Forsempronese) ; 2009/10: Sambenedettese ; 2010/11: Ancona 1905; 2011/12: Maceratese; 2012/13: Matelica; 2013/14: Sambenedettese; 2014/15: Folgore Falerone Montegranaro.

Semifinali Play Off di domenica 26 aprile in gara unica in casa della squadra meglio classificata nella Regular Season: Monticelli (2°) -Montegiorgio (5°) 2-2 (6′ Marcoaldi [Monte] su rigore, 51′ Filiaggi [Monti], 104’Fabio Monaco [Monti], 109’Squarcia [Monte]. Espulsi entrambi nelle fila del Montegiorgio: all’89’ il tecnico De Angelis per proteste ed al 108′ Luca Rossi per doppia ammonizione) D.T.S. e Tolentino (3°)-Vismara(4°) 1-0 (31’Frinconi).
Ricordiamo che il Monticelli pur avendo chiuso Regular Season 2° a pari punti col Tolentino è davanti ai cremisi in quanto meglio messo negli scontri diretti (dove ha raccolto 4 punti vincendo 0-1 al Della Vittoria e pareggiando 0-0 in casa).
In neretto le 2 squadre approdate in finale
Finale Play Off in gara unica (in casa della meglio classificata) di domenica 3 maggio:
Monticelli (2°)-Tolentino (3°) 1-0 (38’Cacciatori). Monticelli approda ai Play Off Nazionali.

ALBO D’ORO PLAY OFF ECCELLENZA MARCHE:
2002/03: Grottammare ; 2003/04: Urbisalviense; 2004/05: Vigor Senigallia ; 2005/06: Montegiorgio ; 2006/07:Fossombrone ; 2007/08: Cingolana; 2008/09: Civitanovese ; 2009/10: Jesina; 2010/11: Vis Pesaro; 2011/12: Tolentino ; 2012/13: Montegranaro; 2013/14: Non disputati visto ampi distacchi col Castelfidardo 2° nella Regular Season direttamente qualificato per i PLay Off Nazionali come si faceva una volta quando ancora non esistevano i Play Off regionali introdotti nel 2003; 2014/15:Monticelli.

Play Out di domenica 3 maggio in gara unica in casa delle meglio classificate nella Regular Season:
Atletico Alma (12°)-Forsempronese (15a) 1-2 (23’Ciavaglia [A.A.], 65′ Simone Pagliari, 71’William Cecchini. All’88’ espulsi Paradisi dell’Atletico Alma e Carpineti della Forsempronese per reciproche scorrettezze) e Trodica (13°)-Vigor Senigallia (14a) 1-0 (76’Gian Marco Mariani. Al 60’Dell’Aquila del Trodica ha fallito un rigore parato dall’estremo ospite Simone Giovagnoli. Al 93′ espulso Giraldi della Vigor Senigallia per doppia ammonizione).

Atletico Alma e Vigor Senigallia retrocedono in Promozione Marche. Forsempronese e Trodica sono salve.

Portorecanati retrocesso direttamente in Promozione Marche.

RIEPILOGO PODIO CONCLUSIVO CLASSIFICA MARCATORI: Emanuele Francioni del Vismara è succeduto a Romano Tozzi Borsoi (che la scorsa stagione con la maglia della Samb fu capocannoniere con 26 reti di cui 3 su rigore) vincendo la classifica marcatori dell’Eccellenza Marche 2014/15 con 16 gol (di cui una su rigore).

Alle sue spalle Cinotti del Tolentino con 15 centri (di cui 3 su rigore).

Completa podio Elia Donzelli della Folgore Falerone Montegranaro con 14 gol (di cui 2 su rigore).

RIEPILOGO STATISTICHE FINALI ECCELLENZA MARCHE:
POSITIVE:
Non ci sono squadre imbattute in senso assoluto. In casa l’unica squadra imbattuta è il Corridonia. In trasferta non ci sono squadre imbattute.
La Migliore Serie Positiva conclusiva è del Vismara con 6 risultati utili consecutivi (3 successi e 3 pareggi).
La più lunga e dunque la migliore striscia positiva stagionale è stata quella del Tolentino con 12 risultati utili consecutivi (dalla 16a alla 27a giornata con 7 successi e 5 pareggi)
Maggior numero di vittorie consecutive conclusive: Monticelli con 5 successi consecutivi.
La più lunga e dunque la migliore serie di vittorie consecutive stagionale è stata quella del Montegiorgio con 6 successi consecutivi (dalla 17a alla 22a giornata)
Miglior attacco: Tolentino con 44 gol (23 in casa e 21 fuori; 3 su rigore) con 11 diversi elementi: Cinotti (15 di cui 3 su rigore), Falconi (1), Frinconi (3), Idalinya (1), Menchi (3), Mercuri (2), Minopoli (1), Nardini (2), Nicolosi (1), Emanuele Pandolfi (9 di cui 1 su rigore) e Ripa (5). Alle reti degli 11 diversi marcatori cremisi va aggiunta l’autorete di Cafini (Porto d’Ascoli).
Miglior difesa: Corridonia con 13 sole reti (4 in casa e 9 in trasferta) subite.
Non subisce gol da più partite: Montegiorgio da 3 gare consecutive (332 minuti complessivi).
Migliore differenza reti : Monticelli (32-16) e Tolentino (44-28) con un +16 a testa.
Maggior numero di vittorie: Folgore Falerone Montegranaro con 16 successi
Minor numero di sconfitte: Tolentino e Vismara con 5 ko a testa
Maggior numero di pareggi: Grottammare con 15 pari
La squadra che ha fatto più punti in casa è la Folgore Falerone Montegranaro a quota 33, frutto di 10 successi, 3 pareggi e 2 ko interni.
La squadra che ha fatto più punti in trasferta è il Montegiorgio a quota 28, frutto di 8 successi, 4 pareggi e 3 ko esterni.
La squadra a segno col maggior numero di giocatori è il Montegiorgio con 16 diversi marcatori: Luca Bracciotti (1), Michael Cardinali (4 gol di cui 2 su rigore), De Matteis (3), Francesco Donzelli (1), Fabi Cannella (1), Andrea Fabiani (1), Finucci (1), Forò (2), Marcoaldi (5), Marco Mariani (2), Mastrojanni (2 di cui 1 su rigore), Mercatanti (1), Pulcini (3), Romanski (4), Luca Rossi (2) e Squarcia (1).
Minor numero di espulsioni: Forsempronese, Monticelli e Tolentino con 2 soli cartellini rossi a testa rimediati.
Minor numero di ammonizioni: Vigor Senigallia con 48 cartellini gialli rimediati
Migliore media inglese: Folgore Falerone con un -5

NEGATIVE:
Peggior serie negativa conclusiva e la più lunga stagionale: Portorecanati con 6 ko consecutivi (dalla 25a alla 30a giornata).
Maggior numero di sconfitte : Portorecanati con 23 ko
Minor numero di vittorie: Portorecanati con 4 soli successi
Minor numero di pareggi: Portorecanati con 3 soli pari
Peggior difesa: Portorecanati con 62 reti incassate (25 in casa e 37 fuori).
Peggior attacco: Atletico Alma con 22 soli gol segnati (14 in casa ed 8 in trasferta) con 10 diversi marcatori: Cazzola (1), Ciavaglia (2), Donini (3), Fiori (1), Giancarli (2), Francesco Giorgini (1), Paradisi (5 tutti su rigore), Staffolani (1), Francesco Tassi (5) e Tomassini (1).
Non segna da più partite: Porto d’Ascoli da 2 gare consecutive (180 minuti effettivi).
Peggior differenza reti: Portorecanati con un -37 (25-62)
La squadra che ha fatto meno punti tra le mura amiche è il Portorecanati a quota 10, frutto di 3 successi, un pareggio ed 11 ko interni.
La squadra che ha fatto meno punti esterni è il Portorecanati a quota 5, frutto di un successo, 2 pareggi e 12 ko esterni.
Le squadre a segno col minor numero di giocatori sono Atletico Gallo Colbordolo e Grottammare con 6 soli diversi marcatori a testa.
Atletico Gallo: Bufalo (4 gol di cui 1 su rigore), Stefano Fraternali (1), Manuel Muratori (5 gol), Giacomo Nobili (3), Thomas Paoli (5 di cui 3 su rigore) e Rolon (12 di cui 5 su rigore).
Grottammare: De Cesare (1), Di Crescenzo (10), Dion Michael Gibbs (2), Iachini (4), Mastrojanni (4 gol di cui 1 su rigore) e Mongiello (5 di cui 1 su rigore).
Maggior numero di espulsioni (di giocatori) : Atletico Alma e Folgore Falerone Montegranaro con 10 cartellini rossi a testa rimediati.
Maggior numero di ammonizioni: Atletico Gallo Colbordolo con 87 cartellini gialli rimediati.
Peggior media inglese: Portorecanati con un -45.

INFO ECCELLENZA MARCHE: L’Eccellenza Marche 2015/16 includerà oltre a Castelfidardo e Vis Pesaro retrocesse dalla serie D Girone F, il Fabriano Cerreto (ex Fabriano calcio da non confondere con la Fortitudo Fabriano. Si è fuso col Cerreto d’Esi; torna in Eccellenza Marche dove manca dalla stagione 1998/99) e l’Helvia Recina (che si è fusa in estate con la Vis Macerata) .
Il Fabriano Cerreto, guidato da Nicola Spuri Forotti ha ottenuto la promozione avendo vinto il campionato di Promozione Marche Girone A, chiudendo con 9 punti di vantaggio (70 vs 61) sulla Pergolese (che ha vinto la Coppa Italia di Promozione Marche, battendo ai rigori nella finale di Porto Recanati il San Marco Servigliano), seconda.
Mentre l’Helvia Recina (approdata in Eccellenza per la 1a volta nella sua storia), guidata da Roberto Lattanzi è stata promossa avendo vinto il Girone B di Promozione Marche con un punto di vantaggio (58 vs 57) su Sangiustese e Loreto, seconde a pari punti (ma la Sangiustese risulta davanti nella griglia Play Off in quanto meglio messa negli scontri diretti).
L’Helvia Recina si è poi laureata campione regionale di Promozione vincendo anche la Supercoppa (che si gioca ogni anno a fine stagione, tra la vincente del Girone A e quella del Girone B di Promozione Marche) 2015 battendo (a Fabriano) 3-5 ai rigori il Fabriano Cerreto dopo l’1-1 (43’Martellucci [F.C.], 44’Scoccia [H.R.]) dei 90 minuti regolamentari.
Alle 4 squadre sopra citate si aggiunge nell’Eccellenza Marche che verrà la Pergolese (2a classificata Promozione Marche Girone A dove visto gli ampi distacchi non si sono giocati i Play Off; manca dall’Eccellenza dalla stagione 2007/08) di Massimiliano Guiducci che ha vinto la finalissima (giocata sul neutro di Chiaravalle) Play Off Intergirone (tra la 2a classificata del Girone A e la vincitrice Play Off del Girone B) di Promozione Marche battendo 1-0 (103’Nicola Vitali. Espulsi: al 76′ Cocciaretto della Sangiustese per doppia ammonizione ed al 2′ del 2° T.S. Volusimcu della Pergolese per gioco falloso) dopo i tempi supplementari la Sangiustese (2a classificata che ha vinto i Play Off di Promozione Marche Girone B; non potrà usufruire del ripescaggio visto che ne ha già usufruito 2 anni fa).

ECCELLENZA MARCHE 2015-2016

ATLETICO GALLO COLBORDOLO
BIAGIO NAZZARO CHIARAVALLE
CASTELFIDARDO (Retrocesso dalla Serie D Girone F)
CORRIDONIA
FABRIANO CERRETO (Promosso avendo vinto il Campionato di Promozione Marche Girone A)
FORSEMPRONESE
GROTTAMMARE
HELVIA RECINA(promosso avendo vinto il Campionato di Promozione Marche Girone B)
MONTEGIORGIO
MONTICELLI ?
PERGOLESE (promossa avendo vinto i Play Off Intergirone di Promozione Marche)
PORTO D’ASCOLI
TOLENTINO
TRODICA
URBANIA
VIS PESARO (Retrocessa dalla Serie D Girone F)
VISMARA
Se le 2 retrocesse dalla Serie D Girone F (Castelfidardo e Vis Pesaro) o il Monticelli che ha perso la finale dei Play Off Nazionali (d’Eccellenza) non verranno ripescate l’Eccellenza Marche potrebbe tornare a 18 squadre e ci sarebbe dunque bisogno di un ripescaggio o tra le retrocesse ai Play Out (d’Eccellenza Marche) o tra le meglio classificate non promosse in Promozione (Marche).

COPPA ITALIA DILETTANTI 2015:
Questo l’elenco delle squadre divise per regioni:
ABRUZZO: Renato Curi Angolana di Città Sant’Angelo (Pescara)
BASILICATA: Vultur Rionero di Rionero in Vulture (Potenza)
CALABRIA: Acri (Cosenza)
CAMPANIA: Virtus Volla di Volla (Napoli)
EMILIA ROMAGNA: Sammaurese di San Mauro Pascoli (Forlì-Cesena)
FRIULI VENEZIA GIULIA: Virtus Corno di Corno di Rosazzo (Udine)
LAZIO: Albalonga di Albano Laziale (Roma)
LIGURIA: Finale Ligure (Savona)
LOMBARDIA: Bustese di Busto Garolfo (Milano)
MARCHE: Biagio Nazzaro di Chiaravalle (Ancona)
MOLISE: Isernia
PIEMONTE-VALLE D’AOSTA: Gozzano (Novara)
PUGLIA: Virtus Francavilla di Francavilla Fontana (Brindisi)
SARDEGNA: Lanusei (Ogliastra)
SICILIA: Marsala (Trapani)
TOSCANA: Sangimignano di San Gimignano (Siena)
TRENTINO ALTO ADIGE : Sankt Georgen di San Giorgio (Brunico) in provncia di Bolzano
UMBRIA: Group Città di Castello di Città di Castello (Perugia)
VENETO: Campodarsego (Padova)

Le squadre sono state suddivise in 8 raggruppamenti così divisi:
Tre Gironi (A, B e G) triangolari con gare di sola andata e 5 (C, D, E, F ed H) composti da 2 sole squadre con sfide di andata e ritorno ad eliminazione diretta.


Queste le composizioni dei raggruppamenti:

GIRONE TRIANGOLARE A: Bustese, Finale Ligure e Gozzano
GIRONE TRIANGOLARE B: Campodarsego, Sankt Georgen e Virtus Corno
GIRONE C: Sammaurese e Sangimignano
GIRONE D: Biagio Nazzaro Chiaravalle e Group Città di Castello
GIRONE E: Albalonga e Lanusei
GIRONE F: Isernia e Renato Curi Angolana
GIRONE TRIANGOLARE G: Virtus Francavilla, Virtus Volla e Vultur Rionero
GIRONE H: Acri e Marsala

Risultati 1a Fase di mercoledì 11 febbraio 2015:
1a Giornata Girone Triangolare A: Bustese (3) – Gozzano (0) 2-1. Ha riposato: Finale Ligure (-)
1a Giornata Girone Triangolare B: Campodarsego (3) – Sankt Georgen (0) 5-0. Ha riposato: Virtus Corno (-)
Gara d’andata Girone C: Sammaurese – Sangimignano 1-1
Gara d’andata Girone D: Biagio Nazzaro Chiaravalle- Group Città di Castello 2-0 (15′ Tommaso Gabrielloni su rigore, 73′ Leonardo Rossini)
Gara d’andata Girone E: Albalonga – Lanusei 1-0
Gara d’andata Girone F: Renato Curi Angolana – Isernia 2-0
1a Giornata Girone Triangolare G: Virtus Francavilla (3) – Virtus Volla (0) 4-0. Ha riposato: Vultur Rionero (-)
Gara d’andata Girone H: Marsala – Acri 2-2

Risultati 2a Fase di mercoledì’ 18 febbraio:
2a Giornata Girone Triangolare A: Gozzano (3)-Finale Ligure (0) 1-0. Ha riposato: Bustese (3).
2a Giornata Girone Triangolare B: Sankt Georgen (1)-Virtus Corno (1) 1-1. Ha riposato: Campodarsego (3)
Gara di ritorno Girone C: Sangimignano-Sammaurese 4-0
Gara di ritorno Girone D: Group Città di Castello-Biagio Nazzaro 2-0 (68’Porricelli su rigore, 73’Bevilacqua) D.T.R. e 6-5 D.C.R.Sequenza Rigori: Porricelli (G.C.d.C.) rete, Leonardo Rossini (B.N.) rete, Ventanni (G.C.d.C.) rete, Tommaso Gabrielloni (B.N.) rete, Bevilacqua (G.C.d.C.) rete, Mattia Giovagnoli (B.N) parato, Santinelli (G.C.d.C.) rete, Cecchetti (B.N.) rete, Pilleri (G.C.d.C.) parato, Domenichetti (B.N.) rete, Goretti (G.C.d.C.) rete, Alex Bartolucci (B.N.) rete, Eramo (G.C.d.C.) rete e Giovanni Fenucci (B.N.) parato.
Gara di ritorno Girone E: Lanusei-Albalonga 2-0
Gara di ritorno Girone F: Isernia-Renato Curi Angolana 0-1
2a Giornata Girone Triangolare G: Virtus Volla (0)-Vultur Rionero (3) 0-4. Ha riposato: Virtus Francavilla (3)
Gara di ritorno Girone H: Acri-Marsala (Giocata il 25 febbraio) 2-0

D.T.R.= Dopo Tempi Regolamentari.
D.C.R.= Dopo Calci Rigore
In neretto le squadre approdate ai quarti

Risultati 3a Fase di mercoledì’ 25 febbraio:
3a ed ultima Giornata Girone Triangolare A: Finale Ligure (0)-Bustese (6) 0-4. Ha riposato: Gozzano (3).
3a ed ultima Giornata Girone Triangolare B: Virtus Corno (1)-Campodarsego (6) 1-2. Ha riposato:Sankt Georgen (1).
3a ed ultima Giornata Girone Triangolare G: Vultur Rionero (3)-Virtus Francavilla (6) 0-2. Ha riposato: Virtus Volla (0).

In neretto le squadre approdate ai quarti
Gli accoppiamenti per il turno successivo (Quarti di finale) seguiranno la numerazione progressiva delle gare (esempio: vincente Girone A vs vincente Girone B ecc.).

Risultati Quarti di finale di mercoledì’ andata (4 marzo) e ritorno (11 marzo):
Bustese -Campodarsego 1-0 e 0-0
Group Città di Castello -Sangimignano 1-1 e 2-1
Lanusei-Renato Curi Angolana 2-0 ed 0-1
Acri-Virtus Francavilla 0-1 ed 1-1

In neretto le 4 squadre approdate alle semifinali.

Risultati Semifinali andata (18 marzo) e ritorno (25 marzo):
Group Città di Castello- Bustese 3-3 e 0-4
Virtus Francavilla-Lanusei 4-0 e 2-3

In neretto le 2 squadre approdate in finale.

Finale in gara unica di mercoledì 22 aprile 2015 sul neutro Bruno Buozzi di Firenze in diretta su Rai Sport 2:
Bustese-Virtus Francavilla 2-4 (14’De Toma , 24’Gibellini [B], 52′ Di Rito, 59’Montaldi, 66′ Di Rito, 89’Alex Romano [B])

La Virtus Francavilla succede al Campobasso (che aveva vinto lo scorso anno) vincendo la Coppa Italia Dilettanti 2015 e venendo promossa in Serie D. Entrambe le finaliste (Bustese e Virtus Francavilla) erano già promosse in quanto hanno vinto il proprio campionato d’Eccellenza.

La competizione è iniziata mercoledì 11 febbraio 2015. Gare di ritorno e seconda gara dei Gironi triangolari mercoledì 18 febbraio. Terza ed ultima gara dei Gironi triangolari mercoledì 25 febbraio.
Dal turno successivo si procederà a marce forzate: quarti di finale 4 e 11 marzo, semifinali 18 e 25 marzo e finale mercoledì 22 aprile (e non più il 1° aprile come inizialmente deciso) 2015.

Albo d’Oro Coppa Italia d’Eccellenza Nazionale dal 1991 al 1999:
1990/91: Sestrese ;
1991/92: Quinzano ;
1992/93: Imolese ;
1993/94: Civitavecchia ;
1994/95: Iperzola ;
1995/96: Fortis Juventus ;
1996/97: Noicattaro ;
1997/98: Larcianese ;
1998/99: Moncalieri.

Albo d’oro delle ultime 16 edizioni ossia da quando la Coppa Italia Dilettanti (http://it.wikipedia.org/wiki/Coppa_Italia_Dilettanti) è riservata alle squadre d’Eccellenza (a dire il vero dal 2000 al 2007 la manifestazione era riservata alle squadre d’Eccellenza e Promozione e solo dal 2008 ad oggi alle sole squadre del massimo campionato Regionale) e non più anche a quelle di serie D (la cui Coppa si chiama dal 2000 per l’appunto Coppa Italia di Serie D) .
1999/00 (1° anno in cui il torneo è stato riservato fino al 2007 a squadre di Eccellenza e Promozione) : Orlandina ;
2000/01: Nola;
2001/02: Boys Caivanese ;
2002/03: Ladispoli ;
2003/04: Salò;
2004/05 : Colognese ;
2005/06: Viareggio ;
2006/07 (ultimo anno in cui il torneo è stato riservato alle squadre di Eccellenza e Promozione): Pontevecchio;
2007/08 (da qui in poi torneo riservato alle sole squadre d’Eccellenza): HinterReggio;
2008/09: Virtus Casarano;
2009/10: Tuttocuio ;
2010/11:Ancona 1905 ;
2011/12: Bisceglie ;
2012/13: Fermana .
2013/14: Campobasso
2014/15: Virtus Francavilla

INFO ECCELLENZA: Mentre i campionati si avvicinano ai titoli di coda è già tempo di pensare alla prossima stagione. Importante, nella costruzione degli organici, soprattutto per le squadre che aspirano alla vittoria finale, la scelta degli under. Sono stati fissati gli obblighi di impiego dei cosiddetti “fuoriquota” nelle diverse categorie. Per quanto riguarda i campionati Regionali di Eccellenza e di Promozione, le squadre partecipanti dovranno schierare minimo un giovane nato nel 1996 ed uno nato nel 1997.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 617 volte, 1 oggi)