SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Salvata una vita dalla Capitaneria di Porto. Poco dopo le ore 12.50 del 10 giugno la Sala Operativa della Guardia Costiera di San Benedetto del Tronto ha ricevuto una segnalazione telefonica relativa alla presenza di una barca a vela, priva di equipaggio, spiaggiatasi sulla costa, in prossimità del litorale del Comune di Cupra Marittima, nei pressi dello stabilimento balneare “Gabry”.

Dato che il natante si trovava in ottime condizioni e la vela risultava regolarmente issata, la Capitaneria ha avviato, sotto il proprio coordinamento, un’attività di soccorso finalizzata alla ricerca di eventuali dispersi in mare. E’ stata così disposta l’uscita delle motovedette CP 843 e CP 731 ed è stato inoltre richiesto l’intervento della vedetta V5508 dalla Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di San Benedetto del Tronto.

Sul posto è stata inviata una pattuglia via terra composta da personale dell’Ufficio Locale Marittimo – Guardia Costiera di Cupra Marittima. Dopo circa 30 minuti di ricerche la M/V CP 731 della Guardia Costiera di San Benedetto del Tronto ha intercettato e recuperato l’unico occupante del natante che era finito in mare in seguito al ribaltamento dell’unità. Il marittimo, che si trovava in buone condizioni di salute e non necessitava di cure mediche, è stato successivamente accompagnato presso la propria residenza.

Il Comandante della Capitaneria di Porto di San Benedetto del Tronto,a Sergio Lo Presti, nell’esprimere il suo vivo apprezzamento per la rapidità con la quale è stata condotta l’attività di soccorso, ricorda, che per segnalare eventuali situazioni di pericolo è disponibile il numero blu per le emergenze in mare 1530, attivo 24 ore su 24 sia da telefono fisso che cellulare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.313 volte, 1 oggi)