Per aderire a questo comitato spontaneo è sufficiente scrivere una mail a noalcircoanimalisbt@gmail.com: è sufficiente scrivere il proprio nome e questa frase: “Sono contrario ad ospitare il Circo degli Animali a San Benedetto“.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sono 616 i cittadini che hanno inviato la loro adesione attraverso una mail all’indirizzo noalcircoanimalisbt@gmail.com, dopo l’iniziativa lanciata a seguito di un post del sambenedettese Pietro Canducci e rilanciata dal nostro giornale.

La “comunità” creata sulla pagina Facebook “No al Circo degli Animali” ha raggiunto i 3.400 fan.

Continueremo con la raccolta di adesioni fino a domenica 14 giugno; a quel punto il patrimonio così grande di adesioni da parte dei cittadini sarà speso al fine di sensibilizzare ulteriormente le istituzioni comunali e non solo e di creare ulteriori sinergie con quanti, quotidianamente, si occupano di questo problema.

Di seguito il post iniziale della nostra campagna:

Papà il Circo degli Animali è brutto: con queste parole mia figlia ha etichettato lo spettacolo indecente che ogni anno si perpetua a San Benedetto. L’ho portata con me a scattare le foto all’esterno.
Gli animali sono “liberi” di essere fotografati e ingozzati dalle persone che pagano per vederli in questo stato .
Io non sono uno studioso del comportamento animale ma deduco che questi in particolarenon godono di ottima salute psico-fisica: il povero elefante smunto che sta fermo e ciondola da una parte all’altra, i cammelli o dromedari completamente spelacchiati (immagino questo elemento come indice di stress), le tigri in una piccola gabbia che andavano su e giù, e via dicendo.
Non giudico assolutamente chi decide di andare al Circo degli Animali perché ognuno è libero di fare ciò che vuole ma, per lo stesso motivo, io mi oppongo a questo scempio e vorrei ardentemente che il mio Comune si impegnasse a non dare più ospitalità a tutto ciò. So che è difficile perché c’è un’antica legge che obbliga i comuni ad ospitare spettacoli mobili ma penso che oggi si debba combattere per cambiare questa indecente legge
P.s.: l’ultima foto ritirare la piccola gabbia e la grande catena con cui ed in cui il povero elefante viene costretto tutti i giorni
Vi chiedo: Quanto resistereste voi incatenati nello stesso posto? Io il circo degli animali non lo voglio più a San Benedetto perché il circo è brutto”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 305 volte, 1 oggi)