SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Due anni fa fu il ripascimento effettuato a luglio inoltrato, stavolta tocca al pennello sull’Albula, intervento attesissimo ma comunque ingombrante.

I concessionari di spiaggia sono allarmati per i disagi che i lavori alla foce del torrente stanno causando al turismo, con un cantiere all’opera nel bel mezzo dell’avvio della calda stagione.

Per questo motivo, l’assessore ai Lavori Pubblici Leo Sestri incontrerà presto gli operatori dei primi stabilimenti del lungomare nord, informandoli dei prossimi step. “Farò una riunione con loro, muovendo la sabbia c’è il rischio che con le correnti l’acqua diventi opaca spostando del fango verso sud”.

Deve essere ancora stabilita la data dell’interruzione dei lavori, anche se non si dovrebbe oltrepassare la terza settimana di giugno. Questi poi riprenderanno a fine settembre, col cantiere che rimarrà recintato. E a chi contesta all’amministrazione l’incapacità di far slittare il tutto direttamente a dopo l’estate, Sestri replica: “Una mareggiata potrebbe esserci in qualsiasi momento. Abbiamo già messo in sicurezza la cabina dell’acquedotto, con la disposizione inoltre di alcuni massi a ulteriore protezione di Via delle Tamerici”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.347 volte, 1 oggi)