GIULIANOVA – Guida spericolata nella giornata del 29 maggio. Due minori, di etnia rom, hanno tentato di eludere il controllo della Polizia Stradale sulla Statale 16 nei pressi di Giulianova. Similmente a quanto accaduto a Roma, il conducente era un quindicenne accompagnato da un quattordicenne provenienti da Ancona.

Alla vista della Polizia hanno iniziato una fuga ad alta velocità, con manovre pericolose per loro stessi e gli altri automobilisti, senza scrupoli. Nonostante le sirene spiegate e l’alt che era loro intimato, non accennavano ad arrestare la corsa, fin quando la pattuglia non è riuscita a fermarli. Numerose sono state le violazioni contestate, oltre alla denuncia per guida senza patente e resistenza  a Pubblico ufficiale. Su disposizione del Pm della Procura dei minori dell’Aquila l’autovettura è stata sequestrata.

Altra fuga, con inseguimento, questa volta in moto da parte della Polizia, la sera del 29 maggio sempre sulla Statale 16 nei pressi di Giulianova. I poliziotti avevano intimato l’alt perché il conducente era alla guida tenendo in mano il telefono cellulare. Lo stesso, incurante dell’ordine, non si è fermato. La pattuglia l’ha inseguito rischiando più volte di essere speronata. In questo caso il traffico intenso ha agevolato il fermo del veicolo. Il conducente guidava con patente sospesa, senza assicurazione e in stato di ebbrezza. Anche in questo caso è scattata la denuncia per resistenza a Pubblico Ufficiale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 693 volte, 1 oggi)