SILVI – Nel pomeriggio del 31 maggio una pattuglia del Commissariato di Atri ha proceduto al controllo di due giovani che si aggiravano con fare sospetto sulla Statale 16 nei pressi di Silvi a bordo di uno scooter.

Dagli accertamenti effettuati è emerso che il conducente del veicolo, il 33enne Buruiana Florin Rafael Constantin, non solo si trovava alla guida del veicolo sprovvisto di patente ma era anche destinatario di un mandato di cattura europeo emesso dall’Autorità Giudiziaria romena perché condannato, nel suo Stato, a nove anni di reclusione per spaccio di sostanze stupefacente.

Il giovane, infatti, nel 2008, era stato sorpreso dalla polizia romena mentre cedeva a fini di spaccio 130 pillole di una pesante droga sintetica ed era stato successivamente trovato in possesso, presso la sua abitazione di ulteriori 866 pillole dello stesso stupefacente.

Per questo era stato condannato dall’Autorità Giudiziaria romena, che, nonostante la sua irreperibilità, aveva interessato i Paesi aderenti all’Accordo di Schengen al fine di assicurarlo alla giustizia.

Il romeno è stato arrestato dalla Polizia di Stato e ora si trova nel carcere di Castrogno a disposizione del Presidente della Corte di Appello, in attesa della successiva consegna alla Romania.

Il romeno è stato, inoltre, denunciato per guida senza patente e lo scooter sottoposto a sequestro a disposizione dell’autorità giudiziaria di Teramo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 494 volte, 1 oggi)