CUPRA MARITTIMA – Arte è bellezza. Sabato 23 maggio a Cupra Marittima ha fatto tappa il tour di Marche Centro d’Arte tra le città che ospitano l’Expo di Arte Contemporanea. Il primo appuntamento è stato alle ore 9 al Cinema Margherita dove, con l’aiuto di alcuni alunni della 1ª C della scuola media dell’ISC di Cupra Marittima è andato in scena lo spettacolo-conferenza Quando i Piceni divennero Romani. Lo spettacolo rappresentato davanti ai ragazzi di 4ª e 5ª primaria e di 1ª media, ha riscosso l’entusiasmo dei ragazzi e ha raccontato loro un momento fondamentale del passato del nostro territorio.

Gli appuntamenti pomeridiani sono iniziati alle ore 16,30 quando è stato reinaugurato l’Expo, ospitato presso la Stazione Ferroviaria, negli ex spogliatoi. La critica Valentina Falcioni ha presentato le opere di Francesca Gentili, Giovanni Presutti. Josephine Sassu, Marco Scozzaro, riuniti nella collettiva Minima curvatura (Il tempo come differenza) sezione a cura di Anna Rita Chiocca. Alla reinaugurazione hanno partecipato il Sindaco Domenico D’Annibali, gli Assessori Cerolini e Vagnoni e il Presidente della Pro Loco Pino Neroni.

Alle 17.30 i presenti si sono spostati poi nello storico borgo per una visita che ha toccato molte delle bellezze architettoniche di Cupra, alcune delle quali normalmente chiuse, come ad esempio la Chiesa di Santa Maria in Castello. La serata si è conclusa al Ristorante Il Castello, dove chi ha voluto ha potuto fermarsi per cena.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 433 volte, 1 oggi)