SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Episodio criminale nella giornata del 25 maggio. Due giovani, di etnia rom, hanno tentato di penetrare in un appartamento nei pressi di viale De Gasperi. Sono state sorprese e una pattuglia dei Carabinieri è giunta sul posto allertata dai residenti.

I militari hanno condotto in caserma le due giovani per l’identificazione e l’interrogatorio.

AGGIORNAMENTO Sono state identificate le due giovani rom fermate dai Carabinieri. Una 20nne e una 16enne erano state sorprese, intorno alle 12.30 del 25 maggio, dalla padrona di casa e si erano date a una repentina fuga. Le urla della signora hanno richiamato l’attenzione di alcuni passanti che hanno fermato le due ragazze prima dell’arrivo dei carabinieri. Quando i militari sono giunti sul luogo (nei pressi di viale de Gasperi), le due giovani hanno tentato di sottrarsi al fermo sputando, insultando e minacciando gli agenti. In caserma sono state identificate  e perquisite. Con sé avevano una borsa dove all’interno erano custoditi cacciaviti, lastre in plastica e guanti da lavoro. Occorrente per scassinare le case. Gli accertamenti compiuti dai carabinieri hanno permesso di riscontrare che le due giovani provengono da Roma ed erano state già protagoniste di reati simili. Sono state arrestate per tentato furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.851 volte, 1 oggi)