RIPATRANSONE – Il 20 maggio gli alunni delle classi 3a A e 3a B della Scuola Primaria di Ripatransone hanno invitato l’assessore all’Agricoltura di Roberto Pasquali e la classe seconda A ad ascoltare le “Fiabe dell’Olio” nell’aula magna del nostro istituto.

Le insegnanti Maria Pia Di Silvestre e Laura Michelangeli hanno aderito al Progetto Bimboil che è rivolto agli alunni che abitano in un luogo dove si produce l’olio extravergine di oliva come Ripatransone, definita “Città dell’olio”. Quest’anno veniva richiesto di inventare una fiaba e una favola accompagnate da due ricerche geografiche sul luogo in cui si svolgevano i racconti. Nel caso ripano gli studenti hanno scelto la Regione Marche e l’Argentina. I bambini della 3a B hanno inventato una fiaba intitolata “La maledizione di Magù” mentre la 3a A si è ispirata ad una famosa canzone argentina e ha scritto una favola dal titolo “La tartaruga Manuelita”.

“Nel corso dell’incontro noi alunni abbiamo letto le due storie all’assessore e ai bambini di 2a, attenti ascoltatori. Eravamo molto emozionati per il fatto di essere al microfono davanti a tante persone, ma alla fine siamo stati bravi – scrivono gli alunni – L’assessore ci ha fatto i complimenti, poi ci ha parlato delle proprietà dell’olio, delle varietà di ulivo tipiche della nostra zona e delle problematiche legate alla scarsa produzione dello scorso anno. Poi per concludere l’interessante mattinata abbiamo fatto una foto e abbiamo mangiato alcune buone fette di pane e olio”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 826 volte, 1 oggi)