SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Finanziamenti a fondo perduto per chi riqualifica le strutture alberghiere. La proposta arriva da Luca Ceriscioli, durante la tappa sambenedettese della sua campagna elettorale.

“Bisogna credere nel turismo – ha affermato il candidato presidente durante il comizio in Viale Secondo Moretti – e offrire risorse a chi crea lavoro”.

Ceriscioli ha  citato la Bolkestein, vero spauracchio per gli imprenditori balneari. “Occorrono garanzie per chi vuole investire sulla propria attività e vede le incertezze a causa di una legge europea che non si capisce come vada applicata in Italia e che ha bloccato gli investimenti”.

L’esponente del Pd ha inoltre affrontato il delicato tema del dragaggio del porto (senza però entrare nello specifico), non lesinando critiche al presidente uscente: “Non c’è stata la capacità di programmare, si è molto annunciato e poco praticato. Si parla di blue economy, di sviluppo della portualità, ma poi ci accorgiamo che i nostri porti sono pieni di sabbia. Bisogna essere concreti, fare gli investimenti necessari, creare opportunità da ciò che adesso rappresenta un problema. Porti decenti creano opportunità e occupazione”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 572 volte, 1 oggi)