ROMA – Confermata dalla Cassazione la condanna a tre anni di reclusione (pena sospesa dalla condizionale) per Roberto Del Giacco, allenatore di rugby, che secondo l’accusa con la scusa di “massaggi sportivi” faceva avance sessuali ai ragazzi di cui era il coach a San Benedetto del Tronto.

Confermata la minore gravità degli abusi, già accertata dalla Corte di Appello di Ancona e dal Gip di Ascoli Piceno, in base alle descrizioni delle molestie fatta dai sei ragazzi di circa 16 anni oggetto delle attenzioni del tecnico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 825 volte, 1 oggi)