MONTEPRANDONE – Marche Centro d’Arte prosegue nelle sue attività legate all’Expo di arte contemporanea, a partire da sabato 9 maggio intraprende un tour nel territorio, che ogni settimana vedrà l’attenzione puntata su ciascuna delle cinque città che ospitano le mostre. Si parte sabato 9 maggio da Monteprandone. I tre piani che costituiscono l’Expo (l’arte, la scuola e il territorio) si troveranno a dialogare e saranno messi in comunicazione tra di loro, cercando di avvalorare l’idea che è alla base di Marche Centro d’Arte: l’arte come elemento aggregante del territorio.

Il progetto territoriale inizia una nuova fase con la presentazione della Conferenza-Spettacolo “Quando i Piceni divennero Romani” – Regia teatrale: Paolo R. Maria Aceti, a partire dalle ore 9 del mattino. La storia e l’archeologia incontrano la scuola, e alla rappresentazione prendono parte alcuni degli studenti dell’ISC di Monteprandone, che ha partecipato anche la progetto Arte per la scuola.

Alle 16,30 sarà invece reinaugurata la sezione Monteprandonese dell’Expo Teratophobnia – chi ha paura dei mostri? a cura di Maria Letizia Paiato – artisti: Mara Aghem, Giovanni Alfano, Attinia, Luca Bidoli, Giorgio Pignotti, Zino. La mostra sarà presentata dalla critica Valentina Falcioni. A questa farà seguito la visita guidata al borgo e la cena presso il ristorante Dimora di Bacco a Monteprandone (per info e prenotazioni: 348 3369040).
L’Expo Marche Centro d’Arte, per la sua V edizione, celebra l’attività ventennale della Galleria Marconi di Cupra Marittima. Nasce così il progetto Avere vent’anni, che crea un filo rosso attraverso le varie sezioni: uno sguardo a 20 anni di storia, ma con la testa proiettata verso il futuro. Per l’occasione la Galleria Marconi ha lanciato anche il suo nuovo sito internet www.galleriamarconi.it
Il programma:
MATTINO
ore 9.00-11.00 Conferenza-Spettacolo
“Quando i Piceni divennero Romani”
Regia teatrale: Paolo R. Maria Aceti; Con: Francesco Aceti (Attore di prosa, curatore dei movimenti scenici), Bruna Di Massimo Simonetti (Coro, animatrice, costumista), Fabio Fazzini (Archeologo), Mara Miritello (Archeologa), Cecilia Pizzi (Coro, animatrice), Federica Savarese (Attrice di prosa, archeologa), Gianluca Trionfi (Archeologo), Alessandro Vannicola (Voce narrante, disegno luci e audio). CON LA PARTECIPAZIONE STRAORDINARIA DEGLI ALUNNI DELL’ISC
MONTEPRANDONE: 1 A: D’Angelo Arianna ~ Pulcini Sara, 1 B: Pacchioli Francesca ~ Malavolta Giulia, 1 C: Velotti Gianluca ~ Andreoli Pierpaolo, 1 D: De Simone Nicolas ~ Tritto Valerio; INSEGNANTI: Luisa Pavone e Lina Paoletti
POMERIGGIO ore 16.30 Re-inaugurazione Expo di Arte Contemporanea – Marche Centro d’Arte
Presentazione: Valentina Falcioni ore 17.30 Visita guidata al borgo ore 20.30 Cena presso il ristorante Dimora di Bacco a Monteprandone (€ 18 costo cena a persona)
per info e prenotazioni: 348 3369040
Per l’edizione 2015 l’Expo ha messo in rete cinque comuni del Piceno: San Benedetto del Tronto, Cupra Marittima, Monsampolo del Tronto, Monteprandone, Offida. Le mostre, oltre agli spazi del PalaRiviera di San Benedetto del Tronto, saranno ospitate alla Stazione Ferroviaria – ex spogliatoi di Cupra Marittima, presso il Chiostro di San Francesco a Monsampolo del Tronto, a Palazzo Parissi a Monteprandone, presso lo Showroom Ciù Ciù a Offida.

L’Expo è organizzato con il patrocinio della Provincia di Ascoli Piceno, con il patrocinio e il sostegno delle Amministrazioni comunali coinvolte e della Camera di Commercio di Ascoli Piceno e il sostegno della Pro Loco di Cupra Marittima.

Accanto alla dimensione artistica si muovono altri due piani: il progetto Arte per la scuola, che coinvolge gli ISC di San Benedetto del Tronto e Monteprandone, e il progetto Quando i Piceni divennero Romani, che ha messo insieme gli appassionati di storia e archeologia di nove città del territorio che hanno costruito un racconto condiviso. Lo scopo è mettere insieme il territorio, cercare di rilanciarlo, fare emergere le energie positive e sane, insomma fare cultura e cercare di costruire un futuro sostenibile basato sull’arte, sulla cultura, sulla storia, sulla formazione e sulla creatività.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 200 volte, 1 oggi)