SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Obiettivo 20 maggio. L’ultima giornata di campionato, domenica prossima in casa contro il Castelfidardo, infatti, non avrà alcun effetto sulla classifica, perché la Samb è matematicamente terza. Il 20 maggio, invece, i rossoblu inizieranno l’avventura dei play off della Serie D: spesso non considerati negli anni trascorsi, ma che potrebbero riservare delle sorprese se in Lega Pro occorrerà ripescare qualche squadra per completare i gironi.

Il 20 maggio la Samb, terza classificata, affronterà la vincente dello spareggio tra quarta e quinta classificata: al quarto posto c’è il Campobasso, e anche questa posizione è ormai certa, mentre al quinto posto potrebbe finire o la Civitanovese o il Chieti, entrambi a quota 50. La partita si giocherà al Riviera delle Palme e in caso di parità anche dopo i supplementari la Samb, in virtù del miglior piazzamento in campionato, accederebbe alla fase successiva.

Ovvero ospite del Fano, secondo in classifica, in una gara secca sempre con le stesse regole di cui in precedenza.

A questo punto la vincente dei play off del girone arriva alla fase in cui sono coinvolti tutti gli altri 8 club che hanno vinto i rispettivi gironi, più la migliore semifinalista di Coppa Italia di Serie D. Da questi scontri diretti in gara secca, in programma il 31 maggio, vengono dunque selezionate 5 squadre vincenti.

Le quali il 7 giugno si affronteranno in tre scontri diretti grazie all’innesto della finalista di Coppa Italia. Alle 3 vincenti si andrà ad aggiungere la vincitrice della Coppa Italia di Serie D, e quindi il 10 giugno si disputeranno le semifinali play off: in caso di parità al termine dei minuti regolamentari si andrà ai calci di rigore.

La finalissima dei play off si disputerà il 14 giugno, in campo neutro. La vittoria nei play off non dà diritto alla promozione in Lega Pro. La graduatoria è piuttosto complessa e la comunicazione ufficiale è stata pubblicata dal sito ufficiale sambenedettesecalcio.it, ed è la seguente:
Al termine dei play off, previa approvazione del Consiglio Federale, sarà stilata una graduatoria di merito che riguarderà solo ed esclusivamente tutte le società partecipanti secondo la seguente struttura:
1. Vincente finale
2. Perdente finale
3. Migliore semifinalista secondo il criterio del quoziente punti più alto rispetto alle gare disputate in campionato, in caso di parità migliore posizione in classifica nel girone, in caso di ulteriore parità migliore posizione nella coppa disciplina Campionato Serie D;
4. Altra semifinalista
5. Prima tra le tre squadre eliminate alla V fase secondo il criterio del quoziente punti più alto rispetto alle gare disputate in campionato, in caso di parità migliore posizione in classifica nel girone; in caso di ulteriore parità migliore posizione nella coppa disciplina Campionato Serie D;
6. Seconda tra le tre squadre eliminate alla V fase secondo il criterio di cui innanzi;
7. Terza tra le tre squadre eliminate alla V fase secondo il criterio di cui innanzi;

A seguire tutte le altre squadre eliminate nelle fasi IV^, III^, II^ e I^ con mini classifiche secondo i criteri innanzi indicati.
Le società, che disputeranno i play-off Serie D 2014/2015 ed inserite nella suddetta graduatoria, acquisiranno di diritto la priorità per la presentazione di eventuale domanda di ammissione al campionato Unico Lega Pro 2015/2016, qualora si rendesse necessario il completamento dell’Organico nel Campionato Professionistico della Lega Pro.
Nell’ipotesi di mancata ammissione a quest’ultimo campionato, alla vincente ed alla perdente la finale play-off sarà corrisposto un contributo economico rispettivamente di €.30.000,00 (trentamila) e di €.15.000,00 (quindicimila).
I suddetti contributi saranno liquidati successivamente al completamento degli organici dei campionati professionistici così come determinati da apposito Comunicato Ufficiale della Segreteria Federale. Perderanno, invece, il diritto a beneficiare di tale contributo, le società che dovessero rinunciare a presentare domanda di ammissione ovvero non risulteranno iscritte al Campionato di Serie D 2015/2016

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.316 volte, 1 oggi)