MARTINSICURO – La storia di Antonio Lattanzi finisce su “Le Iene”. L’ex assessore ai lavori pubblici del Comune di Martinsicuro è stato intervistato da Luigi Pelazza che, nella giornata di lunedi 4 maggio, è venuto a Martinsicuro per ascoltarlo, recandosi poi, il mattino seguente, a Teramo per sentire anche il giudice Giovanni Cirillo.

La vicenda giudiziaria di Lattanzi è durata ben 10 anni con l’ex assessore che è stato arrestato 4 volte, poi sempre scarcerato con il ricorso dei legali al Tribunale del Riesame. Lattanzi ha trascorso complessivamente 83 giorni presso il il carcere teramano di Castrogno prima di essere definitivamente assolto dalle accuse di concussione e abuso di ufficio. Per l’errore giudiziario è stato risarcito con 55mila euro dallo Stato. La “Iena” Pelazza ha voluto intervistare quindi il giudice Giovanni Cirillo che all’epoca accolse le richieste di carcerazione dell’ex assessore. 

Luigi Pelazza aveva già intervistato telefonicamente a marzo Lattanzi per Radio Rtl 102.5 e la sua vicenda lo aveva particolarmente colpito tanto da spingerlo a realizzare un servizio anche per “Le Iene”.

“Sono stato contattato da Pelazza – dice Antonio Lattanzi – e ho accettato di fare questo servizio, sicuramente non per farmi pubblicità (ne farei volentieri a meno) ma con la speranza che queste cose non accadano più. Spero che i giudici inizino a riflettere prima di firmare ordinanze di custodie cautelari con troppa superficialità. Io ho vissuto un inferno ma ho avuto, fortunatamente, la mia famiglia sempre al mio mio fianco. Non ho mai nemmeno perso la fiducia nella giustizia e alla fine la giustizia ha fatto il suo corso. Ci sono tante persone che hanno vissuto, o che stanno vivendo, storie simili e non tutti, purtroppo, hanno la forza di resistere e di andare avanti, nonostante l’innocenza. Il mio vuol essere un invito alla riflessione.”

Incertezza sulla data di trasmissione del servizio: dalla redazione di Mediaset fanno sapere che potrebbe andare in onda già il prossimo 14 maggio o al più tardi in autunno, per la nuova stagione televisiva del seguitissimo programma di Italia 1.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 5.730 volte, 1 oggi)