SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Sono stupito. Respingo in maniera categorica ogni strumentalizzazione”. Nicolino Piunti nega che i volantini affissi alla vigilia delle elezioni per il rinnovo del Comitato di quartiere San Filippo Neri (che lo hanno visto trionfare) in merito al pericolo dell’installazione di un’antenna 4G su una palazzina di Via Ferri siano stati usati per invogliare la cittadinanza a recarsi al voto.

Nonostante il Comune abbia più volte negato l’esistenza di qualsiasi comunicazione da parte di aziende telefoniche, Piunti tiene alta l’allerta: “Noi abbiamo a cuore la salute dei cittadini e pur fidandoci di quello che afferma l’amministrazione per bocca dell’assessore Canducci saremo vigili affinché ciò sia vero però lo stesso ci dovrà chiarire perché a fianco dell’antenna Telecom vicino alla scuola di via Ferri sia stata installata una nuova antenna e ciò era in contrasto con il piano antenne dalla sera alla mattina. Appena ricevuta la notifica di ufficializzazione delle nomine, non ritenendo per niente superato il pericolo di istallazione delle antenne indiremo un’assemblea ad hoc coinvolgendo tutti i residenti e dove si formalizzerà la costituzione di un comitato antenne con la partecipazione di cittadini e membri del comitato stesso”.

Il presidente però si smentisce quando ammette che “la rimozione dei volantini è stata effettuata perché gli stessi recavano un invito ad andare a votare e questo poteva generare confusione”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 281 volte, 1 oggi)