PORTO SAN GIORGIO – Nella notte tra il 3 e il 4 maggio i carabinieri di Porto San Giorgio e Montefiore dell’Aso hanno rintracciato e tratto in arresto in flagranza di reato C. M., 38enne pregiudicato, residente a Fermo. L’uomo è stato arrestato per rapina e tentata rapina aggravata a Porto San Giorgio.

Il criminale, con il volto coperto da un passamontagna, era salito su un autotaxi e aveva minacciato il tassista (un uomo residente a Porto San Giorgio) con una pistola giocattolo intimandogli la consegna del portafogli. Poi ha fatto scendere l’autista e con l’autotaxi si è allontanato immediatamente.

In seguito, dopo aver abbandonato l’autotaxi, è riuscito a fermare un altro automobilista facendo l’autostop e con la stessa tattica usata in precedenza, intimava la consegna del portafogli. Il conducente, un sambenedettese, è riuscito a opporsi reagendo alla tentata rapina costringendo il ladro a dileguarsi in fretta.

Successivamente le forze dell’ordine hanno rintracciato l’uomo e messo le manette ai polsi. L’autotaxi trafugato è stato ritrovato a Castiglionese di Fermo e consegnato al legittimo proprietario. Il pregiudicato è stato portato nel carcere di Fermo.

Il 38enne è stato denunciato e indagato anche dalla Polizia di Fermo. E’ sospettato di essere complice di un giovane fermano che compieva furti di vario genere nel territorio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.292 volte, 1 oggi)