SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sta per iniziare la stagione 2015 del beach volley e per il campione sambenedettese di questa disciplina Andrea Raffaelli si tratta, tra giocatore e allenatore, della ventottesima stagione agonistica.

“Dopo l’esperienza con la nazionale italiana, che potrebbe riprendere – ha detto il beacher rivierasco – sono pronto ad affrontare una valanga di stimolanti impegni che sono sicuro si tramuteranno nelle più belle soddisfazioni e nei più inaspettati risultati per me e soprattutto per le tante persone che hanno deciso di stare al mio fianco”. Raffaelli in questa stagione sarà l’allenatore di due delle coppie più importanti del panorama nazionale come quelle composte da Greta Cicolari e Francesca Giogoli in campo femminile e dai gemelli Paolo e Matteo Ingrosso tra gli uomini.

“Entrambe le formazioni – prosegue l’olimpionico di Sidney 2000 insieme a Maurizio Pimponi – inseguono il più nobile degli obiettivi e proprio in questi giorni danno il via alla più grande e bella sfida che uno sportivo possa intraprendere. Essere il loro coach è un onore”. Ma questo non sarà l’unico impegno della prossima stagione agonistica per Raffaelli. “Sono il direttore tecnico e allenatore, insieme a James Martins, della 4 Vele – Beach Volley Academy di Luigi Alfieri a Pescara, che da anni sfodera giovani talenti e dove torno dopo un anno di assenza “forzata”, ma anche della Andrea Raffaelli – GranTeam Academy Giulianova di Alessandro Montese, dove aleggia un grandissimo entusiasmo insieme a tanta passione e competenza e della King of the beach, Scuola di beach volley a Civitanova di un altro sambenedettese Fulvio Taffoni, dove lo storico torneo del quale sono stato un pioniere, diventa accademia. Grazie a Davide, Simone, Francesco, Alessandro, Marianna, Umberto, Dylan, Lucio, Christian, Sebastiano e Samantha ho la fortuna di essere affiancato in tutte le realtà da un pool di istruttori tecnicamente ma soprattutto umanamente molto valido con i quali collaboro e condivido i tantissimi momenti dell’estate.

Altre prospettive stanno maturando e nuove realtà si potrebbero affiancare a quella che è la mia vita e da sempre la mia passione – conclude Raffaelli – tante sono le collaborazioni con allenatori italiani e stranieri e con i diversi eventi dell’estate. Non mi resta altro quindi che buttare tutto me stesso nella GranTeam Academy e in questa bellissima ennesima avventura”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 516 volte, 1 oggi)