GROTTAMMARE – Terra di poeti, e non solo, terra di poesia, Grottammare: sabato 2 maggio si terrà in sala Kursaal, a partire dalle 16, la 6° edizione del Concorso nazionale letterario “Città di Grottammare”. Lo spettacolo è presentato da Giuseppe Vultaggio.

Il Concorso è organizzato dall’Associazione Culturale “Pelasgo 968”, con il Patrocinio del Comune di Grottammare e della Regione Marche.

Come spiegato dal vicepresidente e segretario del premio, Giuseppe Gabrielli, “il Concorso è suddiviso in tre sezioni, poesia in dialetto (105 opere), poesia in lingua (348 op.) e racconti brevi (147 op.), per un totale di 300 concorrenti provenienti da tutta Italia. Si è riscontrata una prevalenza maschile tra gli artisti partecipanti.”

Il Concorso è stato ufficializzato a settembre 2014 con il relativo bando pubblicizzato da diversi canali in rete come facebook, twitter e il sito dell’Associazione “Pelasgo 968”. La giuria, quest’anno totalmente rinnovata, dopo aver analizzato attentamente tutte le opere, ha decretato i vincitori: il vincitore della “poesia in lingua” va a Caso Giovanni, il premio “poesia in dialetto” a Gentiletti Luciano, il “racconto breve” a Fasciano Gianlivio. Tra i premi speciali è bene ricordare “Poesia metrica” a Paoletti Marinella, premio “Cultori di Ercole” per un narratore emergente a Di Salvatore Giandomenico, premio “Pelasgo” a Catolfi Angela, “Poesia Erotica” a Casula Carla Maria, “Racconto Noir” a Andreani Gabriele, “Racconto sul tema sociale” a Donati Daniele.

“La caratteristica del Concorso –ha spiegato il Sindaco Enrico Piergallini- è la sua sostenibilità a livello economico poiché il Comune ha partecipato con un piccolo, irrisorio budget e mettendo a disposizione la sala Kursaal. Il premio letterario, inoltre, mostra due segnali molto importanti: l’espressione poetica è un canale privilegiato per la comunicazione tra gli uomini. Secondo motivo i premi letterari servono a stimolare e motivare gli artisti.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 310 volte, 1 oggi)