SAN BENEDETTO DEL TRONTO – A margine della gara Samb – Maceratese, terminata con un risultato di 1 -1, ecco le dichiarazioni di Alvaro Arcipreti, mister Paolucci, Ettore Padovani e Romano Tozzi Borsoi. La Maceratese, per ragioni a tutti ignote, ha deciso di non rilasciare alcuna intervista.

ARCIPRETI: “Siamo rimasti con Pepe e Borghetti fuori ed è un peccato. La gara è stata interpretata bene e si erano creati i presupposti per vincerla. E’ stata una partita combattutissima ed è un peccato non aver guadagnato i 3 punti perché sarebbe stata veramente una grande soddisfazione per tutti. La Maceratese si avvicina alla vittoria del campionato meritatamente. Il rammarico è ovvio che ci sia per noi. Ancora bisogna far qualche punto. Manca il necessario per fare il girone dei playoff”

PAOLUCCI: “Oggi abbiamo visto una buona Samb. Peccato i cambi forzati. C’è stata un po’ di sfortuna in tutto questo. Borghetti è all’ospedale per una lastra a causa di una brutta ginocchiata sulla schiena. La Maceratese ha approfittato di una grossissima nostra ingenuità. E’ una squadra veramente ben organizzata. Gli errori che commettiamo purtroppo sono sempre i soliti. Vorrei spiegare comunque che io non ho mai detto che la difesa della Maceratese è scarsa. Non mi permetterei mai di giudicare. Ho solo detto che dovevamo cercare spazi, ci tenevo a chiarire questa cosa. Oggi credo che meritavamo il vantaggio ampiamente. Nel primo tempo l’avversario non ci ha creato grossi problemi. Giusto nel secondo tempo abbiamo rischiato qualcosa ma se c’era una squadra che doveva vincere quella doveva essere la Samb. Non voglio comunque togliere nulla alla Maceratese perché è forte e compatta. Fortunatamente abbiamo recuperato Vallorani che tra i giovani che abbiamo è uno dei migliori. Per quanto riguarda Lobosco in questo momento in questa piazza fa un po’ di fatica. I giovani sono croce e delizia. La Maceratese è concreta non rischia nulla, sa quello che vuole e lo fa nella maniera giusta. Ad ogni modo la Samb oggi ha risposto bene, è questa la strada che a parer mio deve essere percorsa. D’Angelo? Per me è un titolare, lo è sempre stato”

PADOVANI: “Siamo partiti bene e abbiamo fatto un gran primo tempo. C’è stata una grande reazione di squadra abbiamo giocato bene e siamo stati compatti. Purtroppo a causa degli infortuni siamo scesi un po’. Dispiace perché avremmo potuto portare a casa i 3 punti. Siamo stati un po’ leggerini sull’azione del loro gol. Per il resto abbiamo fatto il possibile. Secondo me con la formazione del primo tempo di oggi, incluso Carteri che oggi è mancato, siamo più che competitivi. Ci tenevamo a vincere ma penso che un po’ ci siamo riscattati. Lo stadio ci ha applaudito e questo ci ha fatto molto piacere. Ci mancavano questi applausi. Speriamo di giocare con questo piglio sempre”

TOZZI BORSOI: “Ci tenevamo a fare bella figura. Nonostante un ottimo primo tempo e un buon secondo tempo non siamo riusciti a vincere. Resta comunque la prestazione. Prendiamo quello che c’è di buono. Ora non ci resta che capire come affrontare le prossime partite. Le cose come iniziano finiscono per cui a fine anno potrei decidere qualunque cosa ma credo sia giusto che dopo un annata tribolata come questa bisogna avere il coraggio di andare. Penso e credo che la Samb meriti altre categorie. Esistono comunque ancora i play off per cui nulla è perduto. Secondo me nel primo tempo c’era un netto calcio di rigore. Io ho sentito una mano sulla spalla e sono stato spinto da Marini. Avremmo potuto fare un pizzico meglio in fase conclusiva. Non ci aspettavamo una Maceratese che ci lasciasse tutte queste palle morte in area. Noi eravamo molto concentrati sulla difesa che in questi ultimi tempi ha avuto qualche problema. Negli ultimi dieci minuti mi si è indurito il polpaccio e ho avuto paura di stirarmi. Noi ci abbiamo provato fino alla fine e se ne sono accorti tutti che eravamo morti. Nel corso della settimana sono state fatte molte chiacchiere e in molti ci davano per vinti. Oggi abbiamo dimostrato che non è stato così”

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 968 volte, 1 oggi)