SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Per ricordare la memoria di Stefano Borgonovo, attaccante della Samb nella stagione di Serie B 1984-85 e successivamente di Como, Fiorentina, Milan, Pescara e della Nazionale, si svolgerà il 1° e 2 maggio la seconda edizione del “Memorial Stefano Borgonovo“.

Organizzatori dell’evento i tifosi di Noi Samb, i quali fanno presente come il ricavato delle partite in programma (5 euro l’ingresso) sarà devoluto in beneficenza alla Fondazione Stefano Borgonovo, che si occupa di ricerca in merito alla Sla, la malattia che ha portato alla morte di Borgonovo, avvenuta nel giugno del 2013.

Il mini-torneo si svolgerà interamente al Riviera delle Palme, con la partita di esordio tra gli Allievi di Samb e Ascoli, alle ore 10:30, mentre alle 16:30 si svolgerà l’incontro Como-Pescara. Il giorno seguente alle 10:30 finale terzo e quarto posto e quindi, a seguire, la finale del torneo.

La scelta di avere l’Ascoli, oltre alle altre tre squadre dove ha militato Borgonovo, è dovuta al fatto che nel marzo del 1982 Borgonovo, con la maglia del Como, esordì tra i professionisti proprio contro l’Ascoli.  “Auspichiamo una grande presenza di pubblico in modo da garantire il massimo sostegno alla Fondazione Stefano Borgonovo, che è impegnata in ambito sociale, settore di riferimento, oltre al calcio, anche per l’associazione Noi Samb”, ha spiegato il presidente Guido Barra. Fabrizio Roncarolo, da parte sua, ha ringraziato i “numerosi sponsor che consentono l’evento, l’Ascoli Calcio che ha prontamente aderito alla partecipazione”. Sempre Roncarolo ha auspicato che dall’anno prossimo il memorial possa essere dedicato sia a Borgonovo che a Moreno Solfrini, altro ex calciatore rossoblu e capitano della squadra all’inizio degli anni Novanta, morto anche lui a causa della Sla. Altro nome da ricordare Emanuel Tiengo, giovanissimo bambino sambenedettese al quale l’associazione Noi Samb è stata molto vicina durante la malattia.

Per l’anno venturo, inoltre, si è già preso contatto con la Juventus, che ha manifestato il proprio interesse a partecipare, mentre non è stato possibile, per impegni pregressi, avere nuovamente la Fiorentina, formazione vincitrice del primo memorial. “Abbiamo anche contattato Roberto Baggio – spiega Roncarolo – che ha dedicato all’ex compagno di squadra della Fiorentina, Borgonovo, delle bellissime parole. Difficilmente sarà a San Benedetto ma mai dire mai”.

Otto Matricardi e Aurelio Iezzi, soci gestori del punto Conad di via Togliatti e sponsor, insieme al punto Conad di Via Mazzini, del memorial, hanno sottolineato come “il calcio giovanile è un aspetto al quale Conad è sensibile in quanto ha un forte valore sociale, tanto più in un memorial che ricorda un grande giocatore come Borgonovo”. Parole confermate da Ottavio Palladini, attualmente responsabile del settore giovanile rossoblu ed ex compagno di squadra sia di Borgonovo (al Pescara) che di Solfrini (alla Samb): “Entrambi mi hanno dato tanto, i nostri giovani calciatori devono sapere che, prima di essere grandi calciatori, erano soprattutto grandi uomini”.

La conferenza di presentazione è stata anche l’occasione per chiedere a Guido Barra ulteriori informazioni in merito all’incontro avuto nella giornata di giovedì 23 aprile con il presidente Moneti: “Un incontro di routine, nel quale veniamo messi a conoscenza della situazione finanziaria della Samb, che ci sembra buona perché non risultano pregressi nel pagamento dei calciatori”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.433 volte, 1 oggi)