SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Cittadinanza onoraria per Adriano Panatta. La proposta arriva dal sindaco alla vigilia della tappa sambenedettese di “Banca Generali – Un Campione per Amico”, manifestazione sportivo-educativa di cui l’ex tennista è promotore assieme a Jury Chechi, Andrea Lucchetta e Ciccio Graziani.

Gaspari vorrebbe consegnare l’onorificenza a Panatta il prossimo 13 ottobre, giornata in cui si celebra la festa di San Benedetto Martire.

La cittadinanza onoraria si dà ad una persona, anche non residente, a cui viene attribuito un legame al paese per nascita o per il suo impegno. L’idea dovrà comunque essere valutata dal Consiglio Comunale.

Panatta ha ammesso di aver sempre gradito la permanenza a San Benedetto: “Mi sono trovato bene ogni volta che sono venuto. Ci sono stato più volte, ho disputato diverse partite al Maggioni. Credo persino di aver disputato qui l’ultimo torneo”.

In Riviera scoprì il talento puro di Gianlugi Quinzi, vincitore nel 2013 di Wimbledon, sezione juniores. “Giocò con me – ricorda – dopo un colpo chiamai immediatamente il padre e gli dissi che la sua strada era il tennis. Adesso non so dove stia, ha incontrato delle difficoltà. E’ normale col passaggio dai juniores ai professionisti. E’ una fase complicata”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.241 volte, 1 oggi)