ROMA – Dal Natale di Roma si torna a casa sempre con forti emozioni e l’orgoglio di esserne stato parte viva. Sono le sensazioni dei rievocanti di Artocria del Gruppo Storico Cuprense che per il terzo anno consecutivo hanno partecipato alla prestigiosa manifestazione organizzata del Gruppo Storico Romano per celebrare e festeggiare la nascita di Roma.

Così anche per questa edizione i cuprensi hanno partecipato alla sfilata che si è tenuta domenica 19 aprile, con una novità. Oltre ai soldati, alle matrone, alle danzatrici, alle sacerdotesse, ai senatori, ai popolani, ai patrizi, questa volta il Gruppo Storico Cuprense ha infoltito le sue fila con il nuovissimo gruppo di Gladiatori Cuprensi.

Si tratta di uomini e donne che si sono specializzati nell’arte del gladio attraverso un corso appositamente tenuto a Cupra dalla scuola per gladiatori del Gruppo Storico Romano, dando poi dimostrazione al pubblico di quanto appreso. All’evento di domenica hanno partecipato decine e decine di gruppi storici provenienti da tutta Europa. Dopo essere partiti dal Circo Massimo il corteo, che vedeva il Gsc Artocria in seconda posizione, i figuranti hanno attraversato le vie principali del centro, i luoghi storici più emozionanti e significativi di Roma per poi tornare al circo Massimo.

Lì, nel pomeriggio i gladiatori e i soldati cuprensi hanno poi preso parte alla rievocazione della battaglia di Spartaco insieme agli altri soldati e gladiatori, dando vita ad uno spettacolo cruento. Un altro successo registrato dunque dal Gsc Artocria che Si sta già preparando per gli eventi di maggio previsti nel nostro territorio e che verranno annunciati nei prossimi giorni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 473 volte, 1 oggi)