TERAMO – Nel tardo pomeriggio del 18 aprile, a conclusione di un’articolata attività investigativa, la Polizia di Teramo ha tratto in arresto H. A., cittadino albanese 39enne regolarmente soggiornante sul territorio nazionale e disoccupato, perché resosi responsabile del reato di detenzione di arma clandestina.

Gli agenti da qualche tempo osservavano lo straniero raccogliendo sufficienti elementi per ritenere che potesse detenere armi o munizioni presso la propria abitazione. Perciò, dopo un’ultima attività di osservazione presso la sua abitazione, i poliziotti hanno atteso che l’uomo tornasse a casa e sono prontamente intervenuti entrando e perquisendo l’appartamento.

Il controllo è stato esteso anche a un’autovettura di grossa cilindrata in uso all’albanese e ferma in garage ed ha permesso di rinvenire all’interno, occultata tra i sedili, una carabina marca Merlin modello 44S calibro 444 Marlin con matricola abrasa oltre a 17 cartucce per il relativo munizionamento, quest’ultime contenute dentro una busta di plastica.

L’uomo, dopo le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione in attesa dell’udienza di convalida che si terrà nella mattinata del 20 aprile.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 699 volte, 1 oggi)