MARTINSICURO – Lo sgambatoio per cani del quartiere Tronto ancora al centro di proteste. Come annunciato in settimana, i residenti hanno dato vita ad un nuovo sit-in di protesta nei pressi dell’area dove sorge il parco. A scendere in campo questa volta sono stati i bambini della zona che hanno preparato e affisso dei cartelli reclamando quello che fino a qualche tempo fa era il loro campetto.

I lavori per la sistemazione dello sgambatoio sono però quasi giunti al termine, ma l’amministrazione fa sapere che non è intenzionata a lasciare i bimbi a giocare per strada e sta lavorando per la realizzazione di un nuovo parco tutto dedicato a loro.

“Una protesta che non ha senso – dice l’assessore ai lavori pubblici Andrea D’Ambrosio – durante le diverse riunioni abbiamo comunicato al comitato di quartiere che lo spazio verde a ridosso dello sgambatoio verrà sistemato per essere utilizzato dai ragazzi. Verrà livellato il terreno, sistemate panchine, cestini e la piantumazione di alberi. Ogni paese civile ha un luogo dove portare i cani. Lo abbiamo individuato in quella zona e lo stiamo sistemando. E’ già utilizzato ma mancano ancora alcuni lavori come la fontana, la sistemazione della siepe lungo il perimetro della recinzione e verranno sistemati dei distributori dove prelevare gli appositi sacchetti per raccogliere gli escrementi degli animali. I residenti del quartiere possono stare tranquilli e da qui a poco avranno due parchi“.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 680 volte, 1 oggi)