SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Comune di San Benedetto non riuscirà a rispettare il termine fissato dal Governo per dare il via al progetto di riqualificazione delle scuole di Via Ferri. Lo Sblocca Italia aveva infatti fissato per il prossimo 30 aprile il limite per l’appaltabilità dei lavori, con il cantiere da varare entro il 30 agosto.

Ma tutto era legato all’approvazione del Bilancio di Previsione 2015 all’interno del quale si sarebbe dovuta inserire l’opera. Il documento però non approderà in Consiglio prima di maggio (la giunta deve votarlo almeno due settimane prima) visto che l’ente attende ancora che da Roma girino la cifra di 1,7 milioni di euro.

La speranza è che dal Governo giunga una proroga, che consenta all’amministrazione comunale di rientrare con i tempi. Il restyling dei plessi Miscia e Manzoni ammonterebbe a 3,4 milioni di euro. Gli elaborati terrebbero conto delle esigenze espresse dalla scuola quanto ad aumento di aule, a riorganizzazione degli spazi dando priorità al miglioramento della qualità ambientale e della sicurezza del complesso, all’abbattimento delle barriere architettoniche, all’aumento della sicurezza sismica e all’efficientamento energetico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 432 volte, 1 oggi)