SAN BENEDETTO DEL TRONTO – A poco meno di due mesi dal suo inizio, la 19 ^ edizione del Simposio “Scultura Viva” è già pronta per il via. E’ stata portata a termine, infatti, tutta la parte organizzativa e già gli artisti selezionati ed invitati, hanno inviato i progetti delle opere che realizzeranno nella settimana tra il 7 ed il 13 giugno all’interno del MAM, il Museo d’Arte sul Mare, che si sviluppa lungo il molo sud di San Benedetto. Tra qualche giorno, Fabrizio Mariani, il grafico del Comune, che da sempre cura l’immagine del Simposio, completera’ il progetto del richiestissimo catalogo della manifestazione artistica, che oltre a raccogliere le immagini di tutte le 156 opere già presenti nel MAM e realizzate nelle precedenti edizioni, conterrà anche i bozzetti di quelle che saranno realizzate quest’anno e le biografie degli artisti partecipanti.

L’edizione 2015 sarà caratterizzata da diverse novità tra le quali quella del cambio del nome del Simposio che diventerà “Pittura & Scultura Viva”, in considerazione del grande successo che la sezione di pittura murale ha ottenuto negli ultimi tre anni.

Un’altra novità sarà costituita dal fatto che per la prima volta nella sua storia, la manifestazione artistica vedrà la presenza di soli artisti italiani e si chiamerà “Tuttitaliana”. Parteciperanno 4 scultori che realizzeranno le loro opere sui blocchi di travertino presenti lungo il primo tratto del molo e 4 muralisti che come sempre, dipingeranno i loro murali sulle facce dei grandi blocchi di cemento del terzo ed ultimo tratto.

Una terza novità sarà il coinvolgimento della città. Il Simposio infatti, si svolgerà fino al 13 giugno al molo sud per poi trasferirsi dal 14,  al quartiere Agraria di Porto d’Ascoli, dove la sezione pittura continuerà a vivere attraverso la realizzazione di un murale di 18 metri di altezza e 10 di larghezza. L’opera verrà eseguita dagli Orticanoodles che prima, al molo sud, realizzeranno un murale di 12 metri e poi,  all’Agraria, lavoreranno, fino al 20 giugno, al grande murale che sarà un omaggio ad Andrea Pazienza e che sarà dipinto sulla parete della palazzina, in Via Gronchi, gemella di quella sulla quale lo scorso anno fu realizzato il grande murale di Zed1.

Infine, durante il Simposio, lo scultore Giuseppe Straccia, realizzerà in travertino, un altro personaggio che si andrà ad aggiungere a quelli del Presepe subacqueo presente nel MAM e da lui realizzato negli ultimi anni.

Come ogni anno il Simposio, vedrà come eventi collaterali, una mostra alla palazzina Azzurra delle opere degli artisti partecipanti e l’ormai famosa Serata Jazz, che si svolgerà a metà della settimana artistica.

Il Comune finanzierà interamente l’evento che inoltre, come sempre, vedrà la partecipazione  dell’Associazione Albergatori “Riviera delle Palme” e dell’Elettropneumatica, oltre al contributo della Banca dell’Adriatico e del Lions Club San Benedetto del T. Host e la collaborazione della Morganti Services, Edilware e Tuttocolori.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 365 volte, 1 oggi)