SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Cerimonia di commemorazione il 10 aprile organizzata dal Comune di Livorno, Provincia, Regione Toscana e dall’associazione “140 Familiari delle Vittime Moby Prince” in occasione del ventiquattresimo anniversario del tragico incendio del traghetto avvenuto poco al largo del porto di Livorno il 10 aprile 1991.

Tra le vittime ci fu anche un sambenedettese, Sergio Rosetti, membro del personale di bordo, e perciò anche quest’anno vi ha preso parte una delegazione della città di San Benedetto del Tronto aperta dal gonfalone scortato da agenti di Polizia Municipale e composta dal consigliere comunale Pierfrancesco Morganti e dal figlio della vittima sambenedettese, Nicola Rosetti.

“Quest’anno si accende una speranza – dice Morganti – l’istituzione della commissione d’inchiesta sulla strage del Moby Prince sta per prendere piede con la votazione della legge che ne prevede la costituzione, come hanno affermato i senatori Filippi, Petraglia e Paglini presenti alla cerimonia”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 365 volte, 1 oggi)