CIVITANOVA MARCHE – E’ stato trasmesso alla Procura di Fermo il fascicolo aperto da quella di Macerata sul naufragio del peschereccio pugliese “Sparviero” affondato il 2 aprile. Sono morti due marittimi ( Michele Fini 25 anni e Giorgio Toma Viorel 19 anni) e due marinai sono ancora dispersi (Maroga Costeli 35 anni e Simion Vasile 39 anni). Leonardo Coccia (23 anni) e Aldo Leo (37 anni) si sono invece salvati.

Dagli accertamenti della Capitaneria di Porto è emerso che il luogo dell’incidente ricade nella competenza di Porto Sant’Elpidio. L’armatore Fernando Coccia e il capitano Leonardo Coccia, suo figlio, sono indagati dalla Procura di Fermo per omicidio colposo plurimo, e per il secondo anche naufragio, in relazione all’inabissamento del peschereccio pugliese “Sparviero” il 2 aprile al largo di Civitanova Marche.

Le ricerche dei dispersi sono state interrotte per il maltempo.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 290 volte, 1 oggi)