SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dalla sala stampa del Riviera delle Palme

MARCO MARTINI (ex Samb): Per noi è una vittoria importante perché la classifica è deficitaria, oggi abbiamo qualche possibilità in più di arrivare ai play out. Ci siamo sacrificati perché teniamo alla causa della Vis, abbiamo dimostrato che il gruppo è unito. Sono soddisfatto perché sto meglio, ho avuto un infortunio problematico, ed ora mi sto riprendendo. Non ho esultato per rispetto di questa gente che mi ha voluto bene, io sono nostalgico e ricordo quei tempi.

CECCARINI (ALL. VIS): Da uno a dieci sono contento undici, ma al di là del risultato anche della prestazione e per il buon calcio espresso dai ragazzi. Il calcio è così, in passato tante volte è andata male, stavolta ci godiamo questo momento, abbiamo sofferto tutti insieme, da chi ha giocato a chi è rimasto in panchina. Il terzo gol è frutto di una palla inattiva che abbiamo provato in allenamento. De Julis ha una distorsione alla caviglia. Martini speriamo che continui così, lo abbiamo aspettato e speriamo che torni in buona condizione per il finale di campionato, questo è un mini torneo di sei partite finali. La Samb ha giocatori importanti che in area di rigore, di testa, possono far male. La nostra condizione fisica è parsa ottima? Speriamo di riuscire ad arrivare al finale del campionato in queste condizioni.

TOZZI BORSOI (si presenta con gli occhi lucidi): La società mi chiede di parlare, e io parlo. Loro hanno impostato la partita in modo difensivo, il gol è arrivato da calcio d’angolo. Noi dovevamo sfruttare alcune occasioni meglio e giocare meglio il primo tempo, non ci aspettavamo di prendere quel gol. Il nostro obiettivo è di fare il meglio possibile, abbiamo fatto un patto con la società, abbiamo fatto una striscia positiva di quattro partite, le vittorie ci avevano aiutato a lavorare meglio, l’obiettivo è fare i play off e vincerli, ovviamente dobbiamo evitare queste prestazioni che soprattutto per noi e per i tifosi ci teniamo molto. Abbiamo avuto un ruolino di marcia importante tra le mura amiche, ed oggi abbiamo clamorosamente sbagliato. Loro hanno fatto la partita che si fa andando in casa della terza in classifica, chiudendosi bene e ripartendo in velocità, e hanno sfruttato al massimo le occasioni capitate.

PAOLUCCI (ALLENATORE SAMB): Chiedo scusa ai tifosi che oggi non abbiamo fatto una prestazione degna della Samb, Pesaro che deve salvarsi ha giocato una partita all’altezza, noi con obiettivi importanti forse abbiamo dato per scontato l’incontro, la prestazione molto brutta la nostra. Questa ricaduta è inaspettata, abbiamo lavorato bene tutta la settimana. Questo incontro sono dieci passi indietro rispetto ai nostri obiettivi. Sotto gamba? Non penso, credo che la Vis abbia saputo difendersi e ripartire, forse noi abbiamo portato troppo la palla, con la Vis molto più brillanti di noi sotto l’aspetto fisico e anche mentale. La sostituzione di D’Angelo? Io ho tentato di inserire un giocatore fresco come Alessandro, non è riuscito a fare la differenza. Chi oggi è entrato non ha dato quel che poteva. La sconfitta è pesante per l’aspetto mentale, perché inaspettata, la sensazione è che ogni volta che arrivamo a fare qualcosa di importante. Dopo 4 vittorie, avere la Vis in casa dove abbiamo giocato sempre bene, non ci si aspetta questo crollo. Forse non abbiamo la cattiveria giusta nei momenti giusti. Noi cercheremo di arrivare il più lontano possibile coi play off, come chiesto dalla società.

Le abbiamo provate tutte, forse questa squadra manca di quella cattiveria che ci porta a fare il salto di qualità nei momenti importanti. Oggi con rispetto per la Vis non ho visto una Samb come ci si attendeva. Oggi ho messo giocatori che potevano avere un passo diverso in vista dell’incontro di Campobasso, evidentemente abbiamo limiti caratteriali. Sono molto deluso, non mi aspettavo questa prestazione.

BORGHETTI: Avevamo iniziato bene, poi abbiamo subito una serie di calci d’angoli, eravamo troppo bassi, e abbiamo preso il gol. Poi abbiamo creato un paio di occasioni, mentre ad inizio secondo tempo abbiamo trovato degli spazi che prima non riuscivamo ad avere, ma poi a causa delle ingenuità difensive siamo venuti meno. Cercheremo di riscattarci a  Campobasso. Certo per noi questa sconfitta è una brutta tegola, venendo dopo 4 vittorie consecutive.

Io credo che dopo il pareggio abbiamo anche avuto l’occasione per raddoppiare, noi in campo eravamo convinti di raddoppiare e fare nostra la partita. Certo oggi devo dire che a livello fisico abbiamo sofferto, io ho sofferto. Dopo questa partita il rammarico è massimo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.705 volte, 1 oggi)