SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Intorno alle 2 del 27 marzo una volante della Polizia, nel transitare in via Colleoni, ha notato un’Alfa Romeo grigia con tre persone a bordo che si stava recando presso la Riserva Sentina. I poliziotti hanno deciso di fermarli. I tre, di nazionalità rumena, hanno palesato da subito una certa agitazione. Due di loro, tra l’altro, avevano diversi precedenti per reati contro il patrimonio.

Gli agenti hanno deciso nel procedere alla perquisizione personale e veicolare. Mentre la prima dava esito negativo la seconda permetteva di ritrovare arnesi atti allo scasso, in particolare un piede di porco, e la somma contante di 210 euro costituita da 420 monete da 50 centesimi, frutto presumibilmente dello scassinamento di qualche macchinetta.

A tal proposito la Polizia invita chiunque abbia subito un furto di chiamare o passare in Commissariato (situato in via Crispi) per presentare una denuncia.

I tre rumeni, dediti alla commissione di reati contro il patrimonio, sono stati denunciati per ricettazione e possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso. Inoltre sono stati colpiti dalla misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio che gli impedirà di tornare a San Benedetto del Tronto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 743 volte, 1 oggi)