SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Gaspari potrà risarcire l’ente a rate. A dirlo è la dirigente Catia Talamonti nella risposta alla lettera inviatale dal gruppo consiliare di Forza Italia a proposito della sentenza d’appello della Corte dei Conti.

Qualora il sindaco non si avvalesse di questa possibilità, la scadenza rimarrebbe quella del 30 aprile. Al contrario, dovrebbe comunicare alla stessa Talamonti la decisione da qui alle prossime due settimane.

Il primo cittadino dovrà versare 119 mila euro. Il discorso vale anche per Germano Polidori, per cui l’ammenda è invece di 51 mila euro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 383 volte, 1 oggi)