SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Libera Leteo è un’altra nonnina sambenedettese che sabato 21 marzo ha raggiunto l’importante traguardo dei 100 anni e ha scelto di festeggiare il suo secolo di vita circondata dall’affetto dei cari all’hotel Progresso. Come di consueto, l’assessore alle politiche sociali Margherita Sorge, a nome dell’Amministrazione comunale, ha omaggiato la neo centenaria con un mazzo di fiori.

Nata all’inizio della prima guerra mondiale, il 21 marzo 1915, a Colonnella, ha perso la mamma quando era molto piccola e per un periodo è vissuta a San Benedetto con degli zii benestanti che le hanno consentito di studiare e di conseguire la licenza media (fatto raro per quei tempi per una donna).

Si è sposata all’inizio della seconda guerra mondiale e ha avuto due figli e quattro nipoti. Ha vissuto a Grottammare fino ad una quindicina di anni fa, quando si è trasferita a San Benedetto del Tronto. Ama cucire e, fino ad un paio di anni, fa infilava il filo nell’ago senza occhiali. Il suo ultimo lavoro, una piccola coperta, l’ha preparato per un pronipote nato qualche mese fa.

Il nome di Libera le fu dato come segno beneaugurale in un contesto socio – politico non proprio libero e, tra i ricordi più nitidi dell’infanzia, ci sono i viaggi con la famiglia in carrozza da Colonnella per venire al mare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 386 volte, 1 oggi)