SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Comune di San Benedetto preleva ufficialmente dal Demanio il bocciodromo di Via degli Oleandri, la vicina pista di pattinaggio, la sede dell’Azienda di Promozione Turistica e Scuola di Vela del Circolo Nautico di Via di Via delle Tamerici e l’opificio di Via Colle della Maddalena.

Quattro aree definite dal sindaco Gaspari “strategiche per la città”, soprattutto per quel che riguarda l’opificio, che genererà un’infinita reazione a catena capace di accorciare – si spera – i tempi per un intervento nella zona dell’ex Ballarin.

L’immobile di Via della Maddalena andrà infatti ad ospitare il materiale che attualmente si trova nei locali dell’ex Gem – ad est del vecchio stadio – ed in quella struttura l’amministrazione comunale intende dislocarci la Croce Verde.

La legge nazionale parla di cessioni a titolo non oneroso. Lo Stato trasferisce i beni gratuitamente, tuttavia se questi sono occupati e quindi generano dei ricavi, le entrate mancanti vengono decurtate dalla cifra che il Governo gira annualmente all’ente.

Il Comune potrà eventualmente venderli, pur rispettando le destinazioni originarie. Le convenzioni in essere non subiranno pertanto modifiche.

“Quello che ospitava il Consorzio Turistico è uno stabile che sarebbe baciato da Dio se avesse anche i parcheggi nelle vicinanze”, prosegue il sindaco. “Nella mia testa la destinazione rimane turistica. Farci un albergo? Ripeto, mancano i parcheggi. Vedremo”.

Nessuna novità invece per l’area dell’ex galoppatoio. Il demanio è marittimo, per essere acquisito deve prima passare a demanio patrimoniale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 560 volte, 1 oggi)