SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Lunedì prossimo la ditta Ilmed srl di Napoli firmerà il contratto per l’avvio della realizzazione del pennello sull’Albula. Ad annunciarlo è l’assessore ai Lavori Pubblici, Leo Sestri. L’impresa che si è aggiudicata l’appalto dovrebbe far partire l’intervento entro un mese, anche se dal Comune sperano che i tempi possano essere ulteriormente accorciati.

Il cantiere sarà operativo fino all’arrivo dell’estate, per poi fermarsi per tre mesi e riaprire ad ottobre.

Il pennello costerà 1,3 milioni. Lungo circa 160 metri, si allungherà dal ponte di Viale Trieste fino a largo e servirà ad indirizzare i detriti trascinati dal torrente verso il mare aperto.

I soldi rientrano nei 2,4 milioni di euro intercettati anni fa dall’allora onorevole Amedeo Ciccanti. 700 mila euro sono già stati utilizzati per la creazione della pista ciclabile in Via Manara ed altri 200 verranno investiti per la prosecuzione del tratto lungo Via Gino Moretti.

Oltre alla costruzione del pennello, saranno rafforzate le scogliere adiacenti al percorso di Via delle Tamerici.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 897 volte, 1 oggi)