SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Polizia di Stato e i Carabinieri, nella serata del 17 marzo,  hanno  tratto in arresto i due complici di Tirja Kristjan, il cittadino albanese che venne arrestato a San Benedetto del Tronto dopo una rocambolesca fuga sulla Statale 16 e nella zona industriale di Centobuchi con un’auto rubata. Tutto ciò era accaduto nella serata del 5 gennaio.

I criminali sono stati arrestati a Roma in un blitz compiuto dalle forze dell’ordine che ha portato all’arresto di otto persone tra cui un latitante.

I dettagli dell’operazione saranno illustrati dal dirigente della Squadra Mobile Di Benedetto nel corso di una conferenza stampa che si terrà a partire dalle 11 del 18 marzo presso la Questura di Ascoli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.655 volte, 1 oggi)