SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’assessore alle politiche sociali Margherita Sorge ha portato nel pomeriggio di lunedì 16 marzo gli auguri dell’Amministrazione comunale e un mazzo di fiori a Concetta Verdecchia in occasione del suo centesimo compleanno.

Hanno festeggiato con nonna Concetta i congiunti, tra cui le nipoti, che ha cresciuto quasi come una mamma, oltre ovviamente a sua figlia Pietrina che porta il nome del padre che non ha conosciuto.

La signora Concetta, nativa di Ripatransone ma vissuta a lungo a Massignano, perse infatti il marito Pietro Uliassi per una malattia contratta durante la guerra proprio mentre lei era incinta. Concetta ha provveduto da sola, con l’aiuto di sua sorella, a crescere la figlia, lavorando duramente nonostante tutte le difficoltà dei tempi e scegliendo di non risposarsi.

Per seguire la figlia e il genero, si trasferì a poi a San Benedetto del Tronto dove iniziò una nuova vita arricchita dall’arrivo di tre nipoti. “Ha sempre avuto un carattere buono e docile, mai un litigio o un rimprovero – dicono le amatissime nipoti Sabrina, Daniela e Mariella è stata una mamma, una nonna e una suocera perfetta”.

Vive ancora con sua figlia e, nonostante qualche acciacco dovuto all’età, ha una mente molto lucida e cerca sempre di provvedere da sola a se stessa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 831 volte, 1 oggi)