FERMO – Continuano i servizi di contrasto ai reati predatori e allo spaccio di stupefacenti effettuati dalla Polizia di Stato di Fermo con il supporto degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara. Ausilio disposto dal questore di Ascoli Giuseppe Fiore e previsto dal recente “Patto per la sicurezza” sottoscritto tra la Prefettura di Fermo e i comuni della provincia aderenti.

E’ stato messo sotto “sorveglianza” in particolar modo il quartier di Lido San Tommaso dove, nella notte tra il 12 e il 13 marzo, è stata trovata un’autovettura rubata nel weekend scorso a Pineto.

Nel pomeriggio del 13 marzo sono stati, inoltre, notati dei movimenti sospetti da parte di cittadini stranieri. I poliziotti hanno quindi proceduto al controllo di B.N., nato nel 1972 in Marocco, regolare sul territorio nazionale ma privo di lavoro e fissa dimora.

Al controllo sono stati rinvenuti 22 dosi occultate di sostanza stupefacente (eroina e cocaina) già pronte per la vendita. I militari hanno deciso di perquisire anche l’abitazione da cui stava uscendo. All’interno la ricerca ha dato esito negativo.

La sostanza è stata ovviamente sottoposta a sequestro e lo straniero (incensurato) denunciato per detenzione di droga ai fini di spaccio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 643 volte, 1 oggi)