SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tassa di soggiorno, si cambia. In vista dell’estate 2015, Comune e albergatori intendono adottare un software per rendere elettronico il conteggio dei pernottamenti, ad oggi comunicabili attraverso la compilazione a mano di diversi moduli.

Durante il tavolo di giovedì pomeriggio si è quindi discusso di quale programma utilizzare per facilitare una pratica che ha creato non pochi grattacapi agli operatori turistici.

Una volta che l’iniziativa sarà ufficializzata, si potranno registrare tutti gli arrivi e riconoscere i target interessati dal pagamento dell’imposta. “In questa maniera verremo sgravati di un grosso disagio – commenta il presidente dell’Assoalbergatori, Gaetano De Panicis – gli errori del passato non sono motivati dalla volontà di qualcuno di fare i furbetti, ma dalla reale difficoltà nel riempire i fogli che ci arrivavano”.

E se nei giorni scorsi è stato stilato l’elenco delle strutture multate, esisterebbero in compenso due alberghi a cui il Comune deve restituire 150 euro ciascuno.

All’incontro si è inoltre buttato un occhio al calendario degli eventi della calda stagione. L’amministrazione comunale ha negato la possibilità di organizzare un grande evento, causa scarse disponibilità economiche. Confermate pertanto le iniziative di punta del 2014, da Maremoto e Giocalaluna.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 713 volte, 1 oggi)