CUPRA MARITTIMA – Da pochi giorni è stato attivato il sevizio di raccolta differenziata dei rifiuti anche nelle zone extraurbane del paese, in accordo con quanto annunciato mesi fa dall’amministrazione.

A confermarlo è l’assessore all’ambiente Anna Maria Cerolini che illustra il funzionamento dei bidoni colorati: “Come molti hanno già potuto costatare, sono stati collocati tre bidoni di altrettanti diversi colori, nella periferia cuprense. Vanno inseriti, all’interno del bidone giallo: carta, cartone e tetrapak. All’interno di quello blu: plastica, vetro, alluminio e lattine. All’interno di quello verde: tutto ciò che non è differenziabile, in riferimento agli altri bidoni0”.

La raccolta nelle aree agricole si discosta parzialmente da quella che domina da anni la zona urbana. La prima, infatti, non contempla la raccolta dell’umido, dato che quest’ultimo viene spesso utilizzato dagli agricoltori per la produzione di fertilizzante naturale.

Per quanto riguarda gli altri rifiuti, non saranno consegnati sacchetti di colore giallo e blu come invece avviene normalmente, poiché l’immondizia potrà essere conferita anche senza sacchetto ed inserita direttamente nel cassonetto in qualsiasi momento.

Con questa iniziativa, le istituzioni hanno permesso di estendere il servizio di raccolta differenziata in quasi tutto il territorio cuprense. Ora spetta al cittadino darsi da fare per gestire i propri rifiuti e rispettare l’ambiente che lo circonda.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 233 volte, 1 oggi)