SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giornata impegnativa per la Polizia quella dell’8 marzo, dopo la denuncia ai danni di due minorenni per un furto compiuto in zona porto. Il Commissariato aveva organizzato un servizio straordinario del territorio allo scopo di setacciare la città per individuare auto e soggetti sospetti e in particolare per contrastare il fenomeno dei furti in appartamento e quello dello spaccio di stupefacenti.

Il personale operante, in abiti civili, individuava una Fiat Punto di colore bianco che da San Benedetto del Tronto procedeva in direzione Abruzzo con una persona a bordo. Il veicolo veniva poi fermato per un controllo a Martinsicuro. L’uomo, di origini napoletane, appariva agitato e nervoso e pertanto i poliziotti hanno deciso di eseguire un controllo più approfondito conducendolo in Commissariato dove il soggetto, classe 1959, veniva sottoposto a una perquisizione personale e veicolare.

Quest’ultima aveva esito positivo in quanto all’interno del bagagliaio, nascosta in una busta dell’immondizia, veniva rinvenuta della sostanza stupefacente. Precisamente due grandi involucri contenenti hashish per un peso complessivo di 975 grammi. L’uomo è stato arrestato e portato nel carcere di Castrogno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 990 volte, 1 oggi)