SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella notte tra giovedì 5 e venerdì 6 marzo, il forte vento che ha sferzato San Benedetto del Tronto ha compiuto una vera strage di piante, soprattutto pini. Esemplari sia di Alepensis sia di Pinea sono stati abbattuti dalle raffiche in diverse zone della città. A partire dal tardo pomeriggio di ieri si segnalavano crolli in viale dello Sport, in via Mare, in via Marradi, in contrada Monte Aquilino oltre ad una serie di piante presenti nelle pinete di via Paolini e viale Buozzi. In particolare, nella pineta cosiddetta “Bambinopoli” sono tantissime le piante abbattute o che dovranno esserlo: in un’area adiacente alle bancarelle di viale Marinai d’Italia la sensazione è di trovarsi dinanzi agli effetti di un’esplosione.

Particolare apprensione hanno destato due situazioni: un grande pino del giardino retrostante l’edificio ex Gil rischiava di abbattersi su un’abitazione, analogo pericolo si registrava in via Marradi dove, a scopo precauzionale, gli abitanti di una villetta su cui rischiava di precipitare un grande pino situato lungo il viale spartitraffico sono stati invitati a trascorrere la notte altrove.

“Per fronteggiare le emergenze – spiega il sindaco Giovanni Gaspari – Vigili del Fuoco insieme a personale della Polizia Municipale e agli operai del servizio Aree verdi hanno lavorato tutta la notte. Oltre a pini presenti su aree verdi pubbliche, il vento ha buttato a terra anche quelli presenti in abitazioni private che comunque, adagiandosi sulle recinzioni, creavano problemi di sicurezza sulla pubblica strada. Oltre alle squadre di Comune, Picenambiente, Polizia Municipale, Protezione civile, stamattina sono al lavoro anche operai di ditte private. E’ partita anche una verifica della stabilità di tutti i pini presenti sul territorio cittadino. Tanti sono grandi, vecchi e pericolanti. Dunque ribadiamo l’invito alla cittadinanza di prestare attenzione evitando di transitare sotto queste piante anche se stiamo impedendo l’accesso alle zone più critiche. Inoltre – conclude Gaspari –raccomandiamo prudenza alla guida per le numerose buche che si sono formate sulle principali direttrici cittadine SS16 Adriatica, viale dello Sport e viale De Gasperi. Presto inizieranno le riparazioni con asfalto a freddo da parte degli operai dell’Azienda Multi Servizi in attesa degli interventi di riasfaltatura che partiranno non appena le condizioni meteorologiche lo permetteranno”.

Alle 12.30 del 6 marzo è stato convocato alla sala della Protezione Civile un nuovo tavolo tecnico per le misure da adottare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 915 volte, 1 oggi)