Hanno collaborato a questo servizio: Leonardo Delle Noci, Matteo Bianchini, Emanuele Verdecchia, Pier Paolo Flammini, Massimo Falcioni.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Aggiornamenti in tempo reale.

ORE 17 LA PROVINCIA CHIEDE LO STATO DI EMERGENZA. Qui tutti i dettagli. Tutti gli aggiornamenti dall’interno.

ORE 16 VALANGA NELLA NOTTE A FOCE DI MONTEMONACO Qui i dettagli

ORE 15.15 Grottammare il giorno dopo la tempesta. Detriti e rifiuti sulla pista ciclabile che collega a Cupra Marittima. La sabbia ha raggiunto molti punti del lungomare nord. Alla Pineta Ricciotti si lavora per rimuovere i vari alberi caduti (vedi foto).

ORE 10.50 Due pannelli fotovoltaici avevano preso fuoco. I Vigili del Fuoco stanno compiendo comunque altre verifiche allo stadio. Rilevati alcuni danni alla struttura. L’incendio, come ipotizzato precedentemente, è stato innescato per cause accidentali dovuto a qualche cortocircuito provocato dal maltempo. (vedi foto scattate da Pier Paolo Flammini).

ORE 10.45 Le opere in corso alla parrocchia Cristo Re sono effettuate dalla ditta D’Addazio di Montesilvano (vedi foto).

ORE 10.40 Si è innescato un focolaio su una delle tribune dello stadio Riviera delle Palme. Sul posto sono giunti i Vigili del Fuoco a spegnere l’incendio. Dalle prime indiscrezioni un cortocircuito provocato probabilmente dal maltempo che ha colpito la città. Seguiranno aggiornamenti (vedi foto).

ORE 10.35 Lavori in corso presso la parrocchia Cristo Re di Porto d’Ascoli dopo le lamiere divelte dal forte vento (vedi foto).

ORE 10.30 La zona nei pressi dell’ex camping è invasa dalla sabbia (vedi foto). La pineta del campo Europa ancora allagata (foto e video).

ORE 10.15 Anche la Beach Arena è stata duramente colpita dal maltempo (vedi foto). Il mare, in quel punto, è giunto a pochissimi metri dagli chalet. La sabbia ha raggiunto la strada.

ORE 9.45 Un timido sole torna a riaffacciarsi in città.

ORE 9.30 Molte strade della Riviera hanno subito danni a causa del maltempo. Tante le buche.

ORE 9 “The Day After Tomorrow” a San Benedetto del Tronto. Mattinata con vento calmo ma calo netto della temperatura, 9 gradi. Mare mosso ma meno agitato rispetto a ieri che aveva raggiunto una distanza di 20 metri dagli stabilimenti balneari. Albula sotto controllo. Spiaggia invasa dai detriti. (vedi foto).

6 MARZO, ORE 00:40 Protestano gli studenti superiori: “Era meglio non aprire le scuole venerdì”

ORE 24 A Grottammare, nel quartiere stazione, un pino è caduto finendo contro un palazzo vicino alla pineta (foto).

ORE 23.30 Lavori in corso per rimuovere il pino in via Mare, fra pochi minuti la strada tornerà libera.

ORE 22 Tantissime segnalazioni di alberi caduti in tutta la provincia, costringono i vigili del fuoco e le forze dell’ordine ad un extra lavoro. A Monteprandone diversi pini caduti in centro. Un pino caduto a ridosso del semaforo di via Mare.

ORE 19.40 Ci viene segnalato un problema al semaforo dell’incrocio tra via Voltattorni e via Togliatti. Andando in direzione verso il lungomare, proveniendo dalla Statale 16, il semaforo segna sempre rosso, per cui gli automobilisti sono costretti a transitare con il rosso entrando in collisione con i mezzi provenienti dalle altre direzioni.

ORE 19.30 Black out in zona San Filippo Neri: saltata l’illuminazione pubblica in molte vie a nord di via Manzoni, tra cui anche via Ferri, dove vi sono le opere dei lavori in corso per la riqualificazione.

ORE 19.30 Anche nel Fermano continuano a registrarsi disagi. Un tratto di due chilometri della strada Ete-Caldarette è stato chiuso al traffico (direzione monti) per una frana caduta sulla carreggiata. Smottamenti si registrano anche nella città di Fermo, dove i Vigili del Fuoco sono dovuti intervenire nella scuola elementare Tirassegno per rimuovere un albero che si è abbattuto sulla cancellata. Vari blocchi di pietra sono precipitati dal tetto della Chiesa del Carmine, nessuno è rimasto ferito.

ORE 19.10 Segnalato un albero caduto a causa del vento in viale dello Sport (nei pressi dei botteghini dello stadio Riviera delle Palme) che blocca parte della carreggiata (direzione nord).

ORE 18.55 Nota del Comune di San Benedetto del Tronto: Smentendo le notizie incontrollate che si stanno diffondendo in queste ore sui social network, e che stanno portando in tanti a telefonare ai numeri presposti alla gestione dell’emergenza maltempo, l’amministrazione comunale sottolinea che nessuna ordinanza è stata firmata né è in preparazione per la chiusura delle scuole. Il 6 marzo, quindi, a San Benedetto le lezioni si svolgeranno regolarmente.

A Martinsicuro domani, 6 marzo, le scuole resteranno chiuse.

ORE 18.30 Ancora in corso l’intervento dei Vigili del Fuoco nella Chiesa di Cristo Re a Porto d’Ascoli, dove la situazione resta molto critica. Il vento ha staccato alcune lamiere che stringevano la cupola della chiesa, le quali si sono staccate (alcune sono cadute). I Vigili del fuoco non riescono a bloccare le lamiere a causa dell’altezza e del forte vento. Sono ancora sul posto. Allagamenti durante la giornata anche nel quartiere Agraria, non nuovo a questi problemi.

ORE 17.40 Nota della Rete degli Studenti Medi Piceni sui disagi all’Ipsia e all’Itc Capriotti. Clicca qui

ORE 17 Vigili del Fuoco, provenienti da Ascoli, sono giunti nella chiesa Cristo Re di Porto d’Ascoli per verificare eventuali danneggiamenti alla struttura causati dal maltempo. Seguiranno aggiornamenti.

ORE 16.40 Emesso l’avviso di allerta meteo con validità dalla mezzanotte fino alle 12 del 7 marzo per San Benedetto del Tronto. Problemi legati all’intensità del vento e delle mareggiate. Qui il Pdf del metereologo Fazzini Allerta meteo fino al 7 marzo 2015

ORE 16.35 Nota da parte del Comune di San Benedetto del Tronto. “La piogga incessante di queste ore sta aggravando la situazione già precaria di diverse strade cittadine, particolarmente le grandi direttrici di traffico: SS16 Adriatica, viale dello Sport e viale De Gasperi. Spesso le buche sono invisibili perché colme d’acqua. Presto inizieranno i lavori di riasfaltatura ma al momento è impossibile intervenire anche con la riparazione con asfalto a freddo. Pertanto l’amministrazione comunale invita gli automobilisti a guidare con estrema attenzione per evitare danni ai mezzi e salvaguardare l’incolumità delle persone”

ORE 16.30 La Protezione Civile delle Marche ha prorogato l’avviso di condizioni meteo avverse fino alla mattinata di sabato 7 marzo. Previsti ancora venti da Nord-Est con raffiche fino a 50 km orari, soprattutto lungo il litorale e la fascia appenninica. Il mare sarà agitato o molto agitato, con possibili mareggiate. Dalla mattinata del 7 marzo l’intensità del vento diminuirà.

ORE 15.50 I Vigili del Fuoco sono impegnati nel controllare delle antenne pericolanti in via Manara. Sono sotto osservazione anche le antenne paraboliche di altre abitazioni del centro e a Porto d’Ascoli. I pompieri stanno monitorando anche vari alberi e piante in tutto il territorio.

ORE 15.20 La situazione si fa pesante sulla costa a causa di una mareggiata di proporzioni notevoli che minaccia di aumentare di potenza nelle prossime ore. Siamo stati sull’Albula e sul lungomare di San Benedetto, il mare in molti casi è a 10 o al massimo venti metri dagli chalet, specie nella parte nord.

ORE 15.15 Il comune di Grottammare ha indetto per le 17 una riunione con la Protezione Civile. Frana nella contrada San Leonardo.

ORE 15 L’Albula continua a essere in piena ma comunque monitorato dagli Enti. Si stanno tagliando in più punti della città i rami pericolanti. Mareggiate intense sulla costa, il mare arriva a ridosso di molti stabilimenti balneari.

ORE 14.40 Nota da parte del Comune di San Benedetto in una riunione effettuata alle 12 del 5 marzo.

ORE 13.40 Anche nella provincia di Fermo è scattata l’allerta alluvione per la piena dell’Ete e dell’Ete Morto, che è già tracimato in due punti in una zona di campagna. Il sindaco di Sant’Elpidio a Mare ha disposto l’evacuazione di tutte le scuole cittadine (tranne due) a titolo di precauzione. I bambini della scuola materna e dell’infanzia di Piane di Tenna sono stati portati via da pullman e mezzi delle forze di polizia

ORE 12.25 Al porto sono stati fatti rinforzare gli ormeggi a causa del mare agitato. Nessuna criticità, al momento, per le imbarcazioni. La situazione è monitorata dalla Capitaneria di Porto.

ORE 12.15  Crollo di una muraglia a Civitella, in via Ferdinando II di Borbone. Rimaste sotto i detriti almeno 3 autovetture. Nessun ferito al momento. Ad Alba Adriatica si registra l’allagamento del sottopasso di via Roma (Gattopardo), dove questa mattina una donna a bordo della propria autovettura ha “dribblato” le transenne rimanendo impantanata per l’acqua, intervenuti i Carabinieri per soccorrerla, mentre a Martinsicuro chiusi x allagamento i sottopassi di via Meucci e via Bolzano. Sulla SP 259, caduto un albero, all’altezza dell’ingresso dell’A14, in cui sono rimaste coinvolte 2 autovettura, anche in questo caso non si registrano, per fortuna, feriti, sul posto Carabinieri e Vigili del Fuoco per sgomberare sede stradale.

ORE 11.30 Chiuse anche via Roma e via Calatafimi per allagamenti, colpite costantemente dal maltempo.

ORE 10.55  Nevica dalla scorsa notte nell’entroterra di Ascoli Piceno, con difficoltà di transito in particolare lungo le vie di accesso alla SS 685 che conduce verso Norcia e Perugia. Sta nevicando anche nella città di Ascoli, al valico di Colfiorito, tra le province di Macerata e Perugia e al passo della Contessa (Pesaro Urbino)

ORE 10.46 Maxi tamponamento, a causa della neve caduta sul .manto stradale, nei pressi del Traforo del Gran Sasso che ha visto coinvolto anche un bus del RomaMarche.  Dalle prime indiscrezioni non ci sarebbero, fortunatamente, conseguenze gravi. Seguiranno aggiornamenti. Segnalata neve nel Teramano e nell’Ascolano.

ORE 10.30 Smottamenti ad Acquaviva Picena e nelle strade limitrofe.

ORE 10.25 Chiuse via Dari e via Morosini. Problemi di viabilità vicino all’ingresso della zona portuale.

ORE 10.20 “Livello del torrente Albula ok” ha annunciato poco fa su Twitter il primo cittadino Giovanni Gaspari.

ORE 10.10 PREVISIONI METEO La pioggia dovrebbe cadere ininterrottamente fino all’ora di pranzo di venerdì 6 marzo. Con l’arrivo del bel tempo le temperature saranno comunque rigide. I venti tenderanno ad aumentare ancora fino alla giornata di sabato 7 marzo, quando sono previste punte di 40 km/h,

ORE 10.05 Chiusa viale Colombo a causa dell’eccesso di acqua presente sulla strada.  Piove con meno intensità rispetto alla notte, ma le precipitazioni restano comunque ancora cospicue. Fortissimo vento.

ORE 10  Sono stati segnalati allagamenti in via Calatafimi per via Manzoni, in via Dari per viale Colombo, in piazza Garibaldi e Piazza Battista. Gli agenti della Polizia Municipale sono in queste zone per la viabilità. Problemi per alcuni tombini otturati. Vari cartelli della segnaletica sono caduti a terra a causa del forte vento. Smottamenti segnalati ad ovest della Statale 16 e sulla strada che porta alla Picenambiente. Via Monte Aquilino rimane chiusa  a causa anche di qualche smottamento. Il sindaco Giovanni Gaspari è in giro a monitorare le zone più colpite dal maltempo.

ORE 9.45 “Il livello del fiume Tronto è tranquillo, non desta alcuna preoccupazione”. Ad annunciarlo, su Twitter, è il sindaco Giovanni Gaspari.

ORE 9.30 Cresce il livello del Torrente Albula (vedi foto).

A causa di una piccola esondazione del Ragnola è stata decisa la chiusura di via Monte Aquilino. La Protezione Civile e la Polizia Municipale stanno monitorando la zona. E’ stata eseguita questa decisione per prevenzione.

Costantemente monitorati i corsi d’acqua, specialmente l‘Albula.

Disagi in via Morosini a causa di alcune attrezzature, di un cantiere vicino allagato, finite sulla strada a causa del forte vento. Parzialmente chiuso il tratto stradale. Traffico intasato.

Alcuni alberi pericolanti tra Cupra e San Benedetto del Tronto sono sotto osservazione dei Vigili del Fuoco.

In ambito portuale non è segnalata, attualmente, nessuna criticità. Mare comunque agitato e burrasca forza 9 da nord-est che sta imperversando su gran parte del Mar Adriatico.

Alcuni smottamenti sono stati segnalati nella zona di Santa Lucia. Invito alla cautela.

La pioggia sta sferzando tutta la Riviera.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 47.476 volte, 1 oggi)