SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Perdeva ancora copiosamente sangue dalla mano quando è stato fermato dalle forze dell’ordine sulle scale della stazione di San Benedetto del Tronto. Protagonista dell’insolita vicenda un giovane di origine nord-africana.

Nella mattinata del 4 marzo si era recato all’ospedale di San Benedetto del Tronto per farsi medicare un profondo taglio a una mano. Il personale del Pronto Soccorso stava compiendo le procedure di rito per la visita quando all’improvviso il ragazzo è fuggito dall’ospedale.

E’ stato rintracciato poco dopo alla stazione di San Benedetto in compagnia di altri suoi coetanei. Con sé aveva un asciugamano sporco di sangue utilizzato per tamponare la ferita. I poliziotti hanno fermato il giovane e chiamato un’ambulanza.

All’inizio il ragazzo, sprovvisto di documenti, non voleva farsi nuovamente medicare ma alla fine è stato convinto dai militari. Ora è stato portato all’ospedale e alcuni agenti di Polizia lo raggiungeranno per chiarire il perché di quella ferita e della sua tentata fuga.

Alcuni poliziotti hanno affermato che il ragazzo non è nuovo a episodi del genere.

AGGIORNAMENTO

Secondo alcune indiscrezioni il giovane nord-africano si sarebbe ferito a causa di una lite per futili motivi con un altro ragazzo straniero. La vicenda dalla Polizia è passata ora di competenza ai Carabinieri che indagheranno per saperne di più riguardo a questo episodio. Il giovane è stato medicato, assistito da una psicologa, e non è dovuto ricorrere a un ricovero in ospedale come inizialmente ipotizzato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.141 volte, 1 oggi)