SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il cantiere dei lavori per la realizzazione della condotta fognaria che collegherà Piazza San Giovanni Battista al porto oltrepasserà la ferrovia dopo le festività pasquali.

Un progetto che risolverà una volta per tutte il problema degli allagamenti in centro, ma che allo stesso tempo crea seri problemi per la futura disposizione del mercato settimanale.

Sono circa trenta le bancarelle costrette a spostarsi. Giovedì scorso si è pertanto svolto un incontro tra Comune e associazioni di categoria per valutare le nuove possibili collocazioni.

L’amministrazione, con il supporto della Polizia Municipale, ha individuato tre ipotetiche location: Via Marsala, Via Milanesi e Piazza Mar del Plata.

Nel caso di Via Marsala, si tratterebbe di un provvisorio ritorno al passato, dato che per anni parte della strada è stata occupata dalle bancarelle. Tuttavia, non basterebbe per contenere tutti gli ambulanti che potrebbero comunque usufruire dei posteggi liberi di Piazza Battista, qualora i tecnici lo consentissero.

La seconda idea riguarda Via Milanesi, a due passi dalla rotonda Giorgini. Occorrerebbe chiudere il percorso al traffico e ‘cancellare’, almeno nelle mattinate di martedì e venerdì,  gli stalli auto presenti nell’area.

Terza e ultima soluzione è invece Piazza Mar del Plata, dove da anni viene montato il tendone del Palanatale. Lo spazio accoglierebbe tutti, va però considerato il posizionamento fortemente decentrato che penalizzerebbe i commercianti.

Scartata in partenza per impedimenti regolamentari Piazza Matteotti. Trattandosi di stand su quattro ruote, non è consentito farli sostare nel perimetro rivestito interamente dai sampietrini.

“Ci rivedremo la settimana prossima – dice l’assessore alle Attività Produttive Fabio Urbinati – siamo disposti ad ascoltare le loro proposte. Valuteremo insieme”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 512 volte, 1 oggi)