SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Gli uomini del commissariato di Polizia, coordinati da Filippo Stragapede, hanno bloccato un ragazzo che si aggirava nella mattinata del 2 marzo nei pressi di via Balilla. I militari sono stati insospettiti dall’atteggiamento del ragazzo, un 26enne originario del Marocco.

I poliziotti hanno deciso di perquisirlo e gli hanno trovato addosso alcuni attrezzi da scasso, dell’hashish e un coltello spezzato macchiato con un po’ di sangue. Alla richiesta di spiegazioni di quel sangue presente sulla lama lo straniero non ha voluto rispondere.

Il ragazzo è stato arrestato e la Polizia sta indagando riguardo questa vicenda.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 523 volte, 1 oggi)