SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Vincerà Luca Ceriscioli”. Ne è convinto il sindaco Gaspari alla vigilia delle primarie del 1° marzo che eleggeranno il candidato del centrosinistra per le prossime Regionali.

“Questa città stima ed è amica di Pietro Marcolini – dice il primo cittadino – ma resto stupito quando si afferma che sarà il rinnovamento. Mi sorprendono soprattutto i renziani”.

Chiamati in causa, gli ex rottamatori hanno immediatamente replicato. “Il rinnovamento non si fa solo cambiandosi la camicia”, tuona Fabio Urbinati. “Tutti i renziani e la totalità dei comitati Adesso delle Marche hanno scelto Pietro Marcolini, in quanto incarna due elementi fondamentali del rinnovamento: la competenza e il merito. Nulla contro chi ha abbracciato in un secondo momento la novità di Matteo Renzi, come la quasi totalità dei sostenitori di Ceriscioli, ma nelle dinamiche imposte al partito nell’ultimo anno di novità non se ne è vista nessuna. Il rinnovamento si fa con i fatti! Questo dovrà dimostrare chi si affermerà. Non so come finirà, se tutto andrà come deve andare a vincere sarà sicuramente il Pd”.

In corsa, oltre a Ceriscioli e Marcolini, anche l’outsider Ninel Donini. Si voterà dalle 8 alle 22.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 669 volte, 1 oggi)