MACERATA – Si sono avvalsi della facoltà di non rispondere Giuseppe e Salvatore Farina, padre e figlio, accusati dell’omicidio del commerciante di pesce Pietro Sarchiè.

Gli avvocati Riccioni e Massei, prima dell’interrogatorio da parte del Gip Domenico Potetti, avevano chiesto di avere un colloquio con i Farina. Non avevano più avuto alcun contatto con loro dal giorno del trasferimento da Catania.

I due indagati, in seguito, hanno comunicato la scelta di non parlare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 214 volte, 1 oggi)